Con Vivere Marsciano si promuove l’offerta commerciale e culturale

Con Vivere Marsciano si promuove l’offerta commerciale e culturale

Il portale viveremarsciano.it è già on line. A settembre la presentazione ufficiale del progetto. Intanto il Comune sta predisponendo un protocollo per avvalersi di questa piattaforma ai fini della promozione del territorio

share

Il progetto Vivere Marsciano sarà ufficialmente presentato a settembre ma intanto è già possibile farsi un’idea navigando l’omonimo portale web viveremarsciano.it.

Un’iniziativa che è nata nei mesi scorsi dal coinvolgimento di 22 operatori economici del centro di Marsciano che si sono organizzati per promuovere, attraverso una piattaforma online, una strategia di marketing commerciale e culturale unitaria. E sono proprio gli aspetti economici, culturali e turistici quelli a cui questo progetto intende dare valore con la creazione del brand Vivere Marsciano e intorno ai quali potranno raccogliersi idee, strumenti, proposte innovative, per promuovere tutto il territorio marscianese, non solo il capoluogo.

“Il Comune di Marsciano – spiega il Vicesindaco Andra Pilati – ritiene assolutamente condivisibili le finalità di questo progetto ed è al lavoro per elaborare un protocollo che permetta all’Ente di avvalersi di questa struttura informatica per la promozione del territorio marscianese”.

Il progetto è aperto ed inclusivo. Alle attività che hanno inizialmente aderito potranno aggiungersi tutte quelle che riterranno l’iniziativa valida. L’obiettivo è quello di mettere a disposizione di tutti gli attori della comunità, imprese, associazioni, istituzioni, uno strumento attraverso il quale fare marketing territoriale, per valorizzare, attraverso una comunicazione mirata, le risorse turistiche e l’offerta ricettiva, come anche gli aspetti culturali, le occasioni per lo shopping, i servizi presenti. Il risultato è uno spazio ricco di contenuti, facilmente fruibili, a disposizione degli utenti, cittadini locali e turisti, per approfondire la bellezza del territorio marscianese e ciò che ha da offrire.

share

Commenti

Stampa