Città di Castello diventa “Comune amico delle api”

Città di Castello diventa “Comune amico delle api”

Approvato in Consiglio comunale l’odg per aderire alla campagna della CooBEEration Campaign che riconosce alle api e all’apicoltura il valore di bene comune globale

share

Con il voto positivo dell’intera maggioranza (Pd, Psi, La Sinistra), di Tiferno Insieme e Castello Cambia, Città di Castello diventa “Comune amico delle api”, una semplificazione per aderire alla campagna della CooBEEration Campaign che riconosce alle api e all’apicoltura il valore di bene comune globalegrazie al ruolo fondamentale che esse svolgono come elemento di sviluppo sostenibile dei territori e, al tempo stesso, come strumento indispensabile per la tutela della biodiversità e della sicurezza alimentare” ha detto il consigliere del Pd Luciano Domenichini, che ha presentato l’atto firmato anche dal capogruppo Gaetano Zucchini e dai consiglieri Luciano Tavernelli e Vincenzo Tofanelli.

L’obiettivo principale della campagna CooBEEration, che promuove tale iniziativa, è comunque quello di modificare la percezione dell’apicoltura da attività generatrice di reddito a Bene Comune Globale. Al consiglio i proponenti hanno chiesto, tra le altre cose, di “sostenere lo sviluppo delle attività apistiche come opportunità di reddito e inclusione sociale, promuoverne la cultura nelle scuole con eventi e parchi pubblici e pianificare il verde pubblico con la coltivazione di specie vegetali gradite alle api”.

share

Commenti

Stampa