Ceri, completata istruttoria del piano sicurezza per il 15 maggio | Ora parola al Prefetto - Tuttoggi

Ceri, completata istruttoria del piano sicurezza per il 15 maggio | Ora parola al Prefetto

Redazione

Ceri, completata istruttoria del piano sicurezza per il 15 maggio | Ora parola al Prefetto

Il 'Tavolo dei Ceri' ha inviato la propria documentazione a Raffaele Cannizzaro, che deciderà sul da farsi | Il sindaco "Renderemo note nuove disposizioni non appena saranno ufficiali"
Mer, 28/02/2018 - 12:50

Condividi su:


Ceri, completata istruttoria del piano sicurezza per il 15 maggio | Ora parola al Prefetto

Si fa sempre più corta la marcia di avvicinamento al 15 maggio, giorno della Festa dei Ceri, e il sindaco di Gubbio, oggi (mercoledì 28 febbraio), ha finalmente comunicato lo stato dei lavori svolto dall’amministrazione comunale sul tema sicurezza, alla luce delle misure introdotte dopo i tragici fatti di Torino accaduti lo scorso anno, con una serie di regole e provvedimenti per la gestione delle manifestazioni pubbliche circa la ‘safety’ (misure strutturali a salvaguardia dell’incolumità delle persone) e la ‘security’ (servizi di ordine e sicurezza pubblica).

Il ‘Tavolo dei Ceri’ ha completato dunque l’approfondimento sul tema ‘sicurezza’ per lo svolgimento della ‘Festa’, attraverso un confronto che ha visto coinvolti gli uffici preposti, dai tecnici al settore cultura, e sulla base di una relazione dell’ingegnere incaricato Matteo Costantini.

Invieremo la documentazione al Prefetto Cannizzaro, – ha dichiarato il sindaco – il quale subito dopo le elezioni del 4 marzo, convocherà un incontro con il Comune rappresentato dal sottoscritto, e d’intesa con il Questore e tutte le forze dell’ordine coinvolte, per definire le prescrizioni di sicurezza e le misure relative previste per lo svolgimento della Festa del 15 maggio, sulla base delle normative vigenti“.

Renderemo note le eventuali nuove disposizioni non appena saranno ufficiali e comunque avranno due obiettivi focali, quello di uno sforzo importante per lo svolgimento in mattinata della cerimonia dell’alzata in piazza Grande, evitando altresì di far subire ripercussioni negative allo svolgimento sereno dell’intera manifestazione

Voglio ricordare – conclude il primo cittadino – che il funzionario del Ministero Beni Culturali e Turismo Patrizia Cirino, responsabile del ‘Centro di documentazione e studi sulla Festa dei Ceri’, ha sottolineato il valore millenario e la portata demo/ento/antropologica della ‘Festa dei Ceri’, e che la corsa non ha padroni né biglietto d’ingresso, ma è affidata alla cura comunitaria per il buon esito e lo svolgimento della manifestazione“.


Condividi su:


Aggiungi un commento