Centro commerciale a Fabbreria, qualcosa torna a muoversi

Centro commerciale a Fabbreria, qualcosa torna a muoversi

Prorogate dal Comune di Spoleto le licenze, mentre la società subentrata alla Dallas incontra l’assessore Flavoni e conferma la volontà di realizzare il centro commerciale

share

Dopo anni di stop, si torna a parlare del centro commerciale “Il Querceto” a Fabbreria. Qualcosa infatti torna a muoversi dopo i primi lavori fatti all’area e poi abbandonati. Il Comune di Spoleto ha nelle ultime settimane prorogato le autorizzazioni commerciali alla società (che nel frattempo è stata acquisita da altre) intenzionata a realizzare i nuovi negozi alle porte della città.

Non solo, nei giorni scorsi i proprietari dell’area hanno incontrato l’assessore all’urbanistica Francesco Flavoni, per presentarsi alla nuova amministrazione comunale e spiegare di essere ancora interessati ad investire su quell’area. Nessun dettaglio sulle catene commerciali che potrebbero sbarcare a Spoleto, dopo che erano ‘saltati’ i nomi che si erano fatti qualche anno fa, ma ci sarebbero comunque interessi concreti da parte di altri.


Centro commerciale Il Querceto a Fabbreria, tutti gli articoli


Di sicuro – commenta l’assessore Flavoni – va trovata una soluzione per quell’area, non è possibile lasciarla in questo modo”. L’auspicio è che quindi a breve si definisca la situazione bloccata da troppo tempo, anche se sulla utilità del centro commerciale a Fabbreria ci sono sempre state polemiche.

Quando al rinnovo delle autorizzazioni commerciali, nella determinazione dirigenziale (datata fine dicembre scorso) viene ricordato che “la Società Dallas srl, con sede in Ravenna, Via Secondo Bini, n. 11, è titolare delle autorizzazioni amministrative nn. 64232, 64236, 64237, 64238, 64239 per l’esercizio del commercio al dettaglio in sede fissa, da attivarsi tutte in Spoleto, Fraz.- Loc. Fabbreria, rilasciate in data 11.11.2009 per assegnazione a seguito di esperimento di procedura di bando pubblico in attuazione del Piano comunale per il commercio approvato con deliberazione consiliare n. 157 del 16.10.2002 e modificato con deliberazione n. 66 del 07.07.2008“.

Nell’atto si ricorda che gli esercizi commerciali – si parla di licenze per 5 medie strutture di vendita, di cui una alimentare, ed un ristorante – non sono stati mai attivati “in attesa della definizione del complesso iter di approvazione del Piano Attuativo e della realizzazione delle strutture e delle opere di urbanizzazione” e che nel tempo sono state concesse varie proroghe. Allo stato attuale, comunque, “tutte le procedure di approvazione del Piano Attuativo e della stipula della convenzione in oggetto sono state definite“. Il piano attuativo, infatti, è stato approvato definitivamente il 27 settembre 2012, mentre la convenzione è stata firmata a novembre di quell’anno. Restano da completare – viene specificato – alcune opere di urbanizzazione, il cui termine per la conclusione è fissato al 7 novembre 2019, mentre “l’intero piano attuativo dovrà concludersi entro il 7 novembre 2025.

Nel frattempo, viene ricordato, la società Dallas è stata incorporata dalla società Sani 2000 srl, nel 2014, mentre pochi mesi dopo quest’ultima è stata incorporata alla società Eufente spa. Ed è stata proprio la Eufente, in vista della scadenza delle licenze, a ottobre 2018, a chiedere al Comune di Spoleto una ulteriore proroga dei termini di attivazione degli esercizi commerciali “per un periodo sufficiente per l’espletamento di tutti gli adempimenti progettuali susseguenti alla convenzione per l’attuazione del Piano Attuativo e della esecuzione delle opere inerenti i progetti esaminati relativi sia alle opere di urbanizzazione sia alle opere connesse ai rilasciati/rilasciandi Permessi di Costruire“.

Proroga concessa, con i rappresentanti della società che poi hanno incontrato l’amministrazione comunale rassicurandoli sulle loro intenzioni concrete per la nascita del centro commerciale a Fabbreria.

share

Commenti

Stampa