Centenario morte Franchetti, alla Camera dei Deputati l’omaggio del presidente Mattarella

Centenario morte Franchetti, alla Camera dei Deputati l’omaggio del presidente Mattarella

Il vicesindaco Bettarelli “Straordinario riconoscimento per Città di Castello e per l’eredità intellettuale, morale e politica del barone”

share

La figura e l’opera di Leopoldo Franchetti e le celebrazioni del Centenario della sua morte hanno ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella una testimonianza di grande attenzione, che rappresenta un onore per la nostra comunità e sottolinea il valore del patrimonio culturale e storico che il barone, con la sua straordinaria vicenda personale, ha lasciato in eredità a Città di Castello

Di ritorno dalla cerimonia di commemorazione dedicata al barone Leopoldo Franchetti che, alla presenza del Capo dello Stato, si è svolta ieri (mercoledì 25 ottobre) a Roma nella Sala della Lupa della Camera dei Deputati, il vicesindaco Michele Bettarelli esprime la soddisfazione per “l’importante riconoscimento venuto dalla prima carica istituzionale dello Stato, dopo l’omaggio del presidente del Senato Pietro Grasso con la lectio magistralis tenutasi nella nostra città al Teatro degli Illuminati”.

Non ci poteva essere battesimo migliore per il programma di celebrazioni al quale abbiamo lavorato con grande serietà, impegno e rispetto per il rilievo nazionale che al barone Franchetti viene unanimemente riconosciuto”, sottolinea Bettarelli, che ha partecipato alla cerimonia alla Camera dei Deputati insieme al presidente della Fondazione Hallgarten-Franchetti Angelo Capecci, su invito del Comitato Nazionale per il Centenario della morte di Leopoldo Franchetti.

Nella sala dove vennero proclamati i risultati del referendum istituzionale del 1946 che ha avviato la storia della Repubblica italiana – puntualizza Bettarelliai nomi di Città di Castello, Villa Montesca e Tela Umbra è stato dato un risalto assolutamente particolare e davvero emozionante nella ricostruzione della parabola esistenziale del barone Franchetti”. Dopo gli indirizzi di saluto del professor Gerardo Bianco, presidente del Comitato Nazionale per il Centenario della morte di Leopoldo Franchetti, a illustrare la vita e l’opera del barone è stato il professor Guido Pescosolido, con una lectio magistralis alla quale ha assistito, oltre al presidente Mattarella, anche la vicepresidente della Camera Marina Sereni, in rappresentanza della presidente Laura Boldrini.

Le importanti giornate vissute insieme al presidente della Repubblica Mattarella e al presidente del Senato Grasso hanno simbolicamente avviato le celebrazioni del Centenario della morte di Lepoldo Franchetti – conclude Bettarelli – che sarà aperto ufficialmente con la cerimonia in programma il prossimo 4 novembre nella Sala del Consiglio comunale di Città di Castello”.

share

Commenti

Stampa