CELEBRATO IL 25ESIMO GEMELLAGGIO TRA NORCIA E OTTOBEUREN (Foto)

share

“Un gemellaggio più amichevole che istituzionale che ha dato tanto ad entrambe le realtà”. Così ha definito i rapporti di amicizia tra Norcia ed Ottobeuren il primo cittadino della città di S. Benedetto, Nicola Alemanno, durante l'incontro che si è tenuto questa mattina dopo la solenne celebrazione eucaristica che si è svolta nella basilica della piazza principale di Norcia.
Momenti densi di emozioni e di ricordi, quelli di questa mattina a Norcia, preannunciati dalla riuscitissima “Oktoberfest” di ieri sera in piazza, partecipata da centinaia di persone. Motivo di festa il 25 anniversario di gemellaggio con la città tedesca di Ottobeuren. “Un gemellaggio di profonde intese – ha aggiunto il sindaco di Ottoberuren Bernd Schafer – che ha anche portato uno spontaneo ma significativo contributo all'Europa Unita”.
Alla cerimonia hanno partecipato numerose autorità civili, politiche, militari e religiose. In prima fila, oltre ai due sindaci delle città, c'erano anche Padre Cassian Folsom, Priore del monastero benedettino di Norcia, l'abate di Ottobeuren Vitalis Altaler, e i presidenti delle due associazioni a favore del gemellaggio Domenico Coccia ed Edeltraud Winkler.
“Ero molto giovane quando sono venuto per la prima volta ad Ottobeuren – ha raccontato il sindaco Alemanno – e conservo bellissimi ricordi di ogni esperienza fatta in questa città ma il momento più emozionante è stato sicuramente quello di due anni fa, quando, per la prima volta in qualità di sindaco, ho accompagnato la fiaccola benedettina di ritorno da Mosca”. Ricordando tutti gli attori principali del gemellaggio e i suoi fondatori, il sindaco ha quindi esortato i giovani a proseguire nel cammino di integrazione e crescita delle due comunità. “L'Oktoberfest di ieri sera, manifestazione sorprendente caratterizzata da grande senso civico e senso di responsabilità da parte dei nostri giovani – ha affermato – è stata una testimonianza tangibile di quanto le giovani generazioni sentano forte questo legame, legame che deriva dalle nostre radici e dalla nostra più profonda identità, strettamente legata a San Benedetto”.
E proprio a San Benedetto fa riferimento la pergamena realizzata dall'amministrazione comunale per suggellare l'anniversario che, in italiano e in tedesco e con la firma di entrambi i sindaci in carica, recita testualmente: “Il seme messo a dimora nel marzo del 1982 nel nome di San Benedetto, Patrono principale dell'Europa, oggi è diventato un albero forte, costantemente nutrito dall'entusiasmo, dall'amicizia e dalla fratellanza. La perfetta integrazione sociale, culturale ed economica, raggiunta dalle due comunità, è esempio concreto di uno dei più riusciti contatti tra i popoli dell'Europa, prodigo di vivaci stimoli, esperienze, incontri e proficui scambi di idee, sempre più frequenti e in tutti i campi della quotidianità: cultura, istruzione, sport, musica, folklore. San Benedetto continui ad ispirare lo spirito di questo gemellaggio e a dare forza e vigore a tutti i sentimenti che fino ad oggi lo hanno alimentato, sempre più verso l'affermazione della pace e delle comuni radici dell'Europa Cristiana”. Alla simbologia dell'albero si è ispirata anche l'artista del drappo che, per la speciale ricorrenza, il sindaco Schafer ha voluto donare al suo collega di Norcia. Il suo dipinto raffigura infatti due alberi, con le radici e le chiome molto vicine; alberi rigogliosi in quanto nutriti e curati in tutti questi anni; ma anche alberi destinati ad intrecciare sempre più i loro rami e le loro radici. A ricordo della giornata, tramite la presidente Winkler, è stata consegnata al presidente Coccia anche una missiva di congratulazioni per l'importane traguardo raggiunto a firma del console generale d'Italia a Monaco di Baviera Adriano Chiodi Cianfarani.
Questa sera la piazza si prepara ad ospitare il secondo appuntamento dell'Oktoberfest. A giudicare da quella trascorsa, durante la quale la banda di Ottobeuren per più di cinque ore e mezza non ha mai smesso di suonare, le presenze della serata supereranno ogni pronostico.

share

Commenti

Stampa