Celebrato a Terni il patrono della Polizia di Stato, San Michele Arcangelo -

Celebrato a Terni il patrono della Polizia di Stato, San Michele Arcangelo

Redazione

Celebrato a Terni il patrono della Polizia di Stato, San Michele Arcangelo

La messa in onore di San Michele nella chiesa del Santissimo Salvatore alla presenza delle autorità civili e militari
Lun, 30/09/2019 - 18:09

Condividi su:


E’ stata celebrata questa mattina alle 11.00 nella chiesa del Santissimo Salvatore la messa in onore del Santo Patrono della Polizia di Stato, San Michele Arcangelo, alla presenza del Questore di Terni, Antonino Messineo, dei funzionari della questura e degli appartenenti all’Associazione Nazionale Polizia di Stato.

Numerose le autorità civili e militari intervenute, tra le quali: il Sindaco di Terni, Leonardo Latini, il Vice Prefetto Vicario Andrea Gambassi, il Procuratore della Repubblica Alberto Liguori, il Presidente della Regione Umbria Fabio Paparelli, il Presidente della Provincia di Terni Giampiero Lattanzi, l’Onorevole Raffaele Nevi, il Presidente della Camera di Commercio Giuseppe Flamini, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Davide Rossi, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Livio Petralia, il Comandante della Polizia Locale Alessandra Pirro, il Comandante della Polizia Penitenziaria Fabio Gallo, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Giancarlo Cuglietta, la dr.ssa Elena Candela del Gruppo Carabinieri Forestale, il Direttore del Polo Mantenimento Armi Leggere Vincenzo Sanfilippo.

Il Vicario del Vescovo Piemontese, don Salvatore Ferdinandi, durante l’omelia, ha ringraziato, anche a nome del Vescovo, la Polizia di Stato ternana per l’impegno e la dedizione spesi a tutela della sicurezza dei cittadini, compito difficile portato avanti con spirito di sacrificio ed abnegazione, un compito, come ha detto il Questore Messineo, che viene svolto quotidianamente con la collaborazione di tutte le Forze di Polizia, che lavorano sinergicamente con le istituzioni per la prevenzione e il contrasto dei reati.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!