Casina dell'Ippocastano Spoleto, ci risiamo / Pubblicato nuovo avviso di gara - Tuttoggi

Casina dell'Ippocastano Spoleto, ci risiamo / Pubblicato nuovo avviso di gara

Redazione

Casina dell'Ippocastano Spoleto, ci risiamo / Pubblicato nuovo avviso di gara

Lun, 30/09/2013 - 17:08

Condividi su:


È stata pubblicata oggi all’albo pretorio del Comune di Spoleto l’avviso di gara per la locazione della Casina dell’Ippocastano, l’immobile comunale da adibire ad attività di pubblico esercizio (somministrazione di alimenti e bevande), con una travagliata storia alle spalle di affitti non pagati e aziende finite chissà dove o non proprio bene.

Gli interessati potranno presentare le offerte facendole pervenire al Comune entro il termine ultimo delle ore 12 del giorno 4 novembre 2013. La seduta pubblica dinanzi alla commissione appositamente nominata per l’apertura delle offerte pervenute avrà luogo il giorno 5 novembre 2013 alle ore 9.30 presso il Palazzo Comunale.

A prima vista non sembra che le condizioni siano molto cambiate rispetto al passato. L’importo del canone annuo di locazione, posto a base di gara, è di 9.900 euro per il primo anno. La durata della locazione é di sei anni a decorrere dalla data della stipula del relativo contratto rinnovabile nei termini consentiti dalla legge e previo apposito provvedimento da parte dell’Ente. Per il primo anno di locazione l’aggiudicatario dovrà corrispondere al Comune di Spoleto un importo complessivo annuo pari al canone di locazione a base di gara più l’aumento offerto. A decorrere dal secondo anno di locazione il canone annuo subirà un aumento del 15%; dal terzo anno un ulteriore incremento del 20% rispetto al canone annuo. Quest'ultima progressione al rialzo nell'arco di 3 anni consecutivi potrebbe non essere particolarmente appetibile in un investimento di medio periodo, vista la situazione attuale dell'economia cittadina e generale.

Le principali condizioni a carico dell’aggiudicatario, che caratterizzeranno il contratto, sono l’obbligo di destinare l’unità immobiliare ad uso di pubblico esercizio; provvedere a propria cura e spese a rendere i locali idonei allo svolgimento delle attività di pubblico esercizio; obbligo di eseguire gli interventi di manutenzione ordinaria per tutta la durata del rapporto, oltre ai lavori di manutenzione e/o di sistemazione interna funzionali all’esercizio dell’attività; aprire l’attività di pubblico esercizio entro massimo cinque mesi dalla sottoscrizione del contratto di locazione. Ora non resta che vedere se ci sarà la ressa per la presentazione delle domande.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!