Carcere di Terni, medico aggredito da detenuto | Salvato dagli agenti penitenziari

Carcere di Terni, medico aggredito da detenuto | Salvato dagli agenti penitenziari

L’aggressione di un uomo condannato per reati inerenti alla mafia

share

Nella giornata di ieri il direttore sanitario del carcere di Terni di Vocabolo Sabbione, Antonio Marozzo, è stato aggredito da un detenuto di 42 anni, recluso nel braccio di “Alta Sicurezza”. Secondo quanto riportato da Fabrizio Bonino del Sappe, il 42enne, di origini pugliesi e detenuto per reati inerenti alla mafia, avrebbe improvvisamente colpito il medico al volto.

“Il detenutoafferma Fabrizio Bonino non voleva essere trasferito a Taranto, come disposto dal ministero, ed ha preso a schiaffi il medico del carcere. Tre poliziotti penitenziari, immediatamente intervenuti, sono rimasti contusi. Sono stati momenti di grande tensione e pericolo, gestiti con grande coraggio e professionalità dagli agenti”.

share

Commenti

Stampa