“Canti e Discanti”: aperte prevendite per i concerti Al Di Meola e Niccolò Fabi-Saba - Tuttoggi

“Canti e Discanti”: aperte prevendite per i concerti Al Di Meola e Niccolò Fabi-Saba

Redazione

“Canti e Discanti”: aperte prevendite per i concerti Al Di Meola e Niccolò Fabi-Saba

Lun, 23/07/2012 - 08:40

Condividi su:


“Canti e Discanti”: aperte prevendite per i concerti Al Di Meola e Niccolò Fabi-Saba

Cresce l’attesa per l’undicesima edizione di “Canti e Discanti – Umbria World Fest”, che si svolgerà a Foligno dal 25 al 29 luglio 2012. Nei giorni scorsi sono partite le prevendite per i due principali e più attesi concerti della manifestazione.
Una cinque giorni di festival che sarà articolata in diverse sezioni (musica, fotografia e cinema). Quella riservata alla musica si svolgerà nella meravigliosa Corte di Palazzo Trinci. Giovedì 26 luglio (ore 21.30, 25 euro al botteghino e 26 euro in prevendita su ticketitalia.com) toccherà al mito della chitarra Al Di Meola con la sua world symphonia. Di Meola, annoverato fra i migliori chitarristi del mondo, regalerà alla città umbra una delle sue rarissime performance italiane. La sua musica è un’avanguardia continua che richiama a sé la world music, il tango, il flamenco, le ascendenze brasiliane, la musica africana e medio orientale, e ovviamente il jazz. Per l’occasione sarà affiancato dall’altro chitarrista Peo Alfonsi.
Venerdì 27 luglio (ore 21.30, 15 euro al botteghino e 16 euro in prevendita su ticketitalia.com) sarà a Foligno il nuovo progetto di Saba Anglana e Niccolò Fabi, i quali racconteranno attraverso la musica i loro viaggi nel Continente antico. L'Africa di Saba e l'Africa di Niccolò Fabi si svelerà attraverso l'impegno delle loro reciproche esperienze di testimonials per campagne solidali a sostegno del diritto alla salute. Uno sguardo che si fa punto di vista personale, fondando però un territorio comune: quello dell'incontro e dello scambio, con la musica che segue, e diventa racconto.
A fare da cornice ai concerti il tema scelto quest’anno, la “Madre Terra”. Il festival intende così stimolare ed arricchire la riflessione sulle trasformazioni ambientali, culturali e paesaggistiche che investono il pianeta. Attraverso diverse forme di espressione artistica, saranno legati insieme diversi luoghi del mondo, con esperienze e storie – attraverso suoni, immagini ed emozioni – che verranno proposte in anteprima. Artisti di fama nazionale ed internazionale porteranno per cinque giorni il mondo a Foligno e racconteranno appunto a loro modo la “Madre Terra”.
Dalla musica si passerà poi alla fotografia con mostre d’eccezione (una con un partner come il National Geographic e altre tre a cura di RVM Magazine), per arrivare anche allo spazio cinema con documentari in anteprima regionale incentrati sul tema “Madre Terra”.
Foligno aprirà così ancora una volta le sue diverse e suggestive location alle tradizioni e alle culture del mondo. Ad ospitare concerti, mostre, proiezioni ed incontri saranno gli stupendi palazzi storici della città di Foligno.

Aggiungi un commento