Canile di Ferratelle, forte incremento di adozioni | Cambiotti "Orgogliosi dei volontari" - Tuttoggi

Canile di Ferratelle, forte incremento di adozioni | Cambiotti “Orgogliosi dei volontari”

Redazione

Canile di Ferratelle, forte incremento di adozioni | Cambiotti “Orgogliosi dei volontari”

Il presidente dell’associazione ‘Animal mind Italia-Umbria', "A settembre, con i preaffidi in atto, ne rimarranno non più di 50, contro una media di 120/130 cani in passato"
Mer, 22/08/2018 - 09:48

Condividi su:


Novità importanti dal canile di Ferratelle (Gubbio). I volontari dell’associazione ‘Animal mind Italia-Umbria’, in questi mesi, hanno infatti impresso una forte accelerazione alle adozioni, con un’azione costante di socializzazione e di conoscenza degli ospiti a quattro zampe della struttura, attraverso vari strumenti social e una rete di rapporti diretti.

Questo quanto emerge dal resoconto diffuso a firma della presidente dell’associazione Ernesta Cambiotti: “Siamo orgogliosi del lavoro fatto, grazie ad un’azione paziente, amorevole e quotidiana di rieducazione dei cani alla socializzazione. In pochi mesi siamo riusciti a ‘sbloccare’ anche i cani più difficili, quelli più diffidenti e fobici, segnati da una storia pesante e con problemi comportamentali seri. Stiamo utilizzando la pagina Facebook “Adozioni Canile di Gubbio”, la visibilità è aumentata e i risultati non si fanno attendere. Nonostante ancora ci siano nuovi ingressi di cani randagi accalappiati o abbandonati, che nella prima fase sono accolti nella struttura Sanitaria, il Canile Rifugio si sta svuotando. Moltissimi cani hanno ora l’amore che meritano, in famiglie consapevoli e responsabili“.

A settembre, con i preaffidi in atto, ne rimarranno non più di 50, contro una media di 120/130 cani in passato. La finalità dei canili, lo ricordiamo, è di uno ‘stallo’ temporaneo e non di una prigione a vita, e le adozioni sono l’obiettivo primario oltre alla lotta contro l’abbandono.

Nonostante le problematiche ancora presenti e le polemiche scatenatesi di recente, molti sono stati i passi avanti e chi arriva in canile, ora, nota un’atmosfera ‘diversa’. “Quello che auspichiamo – aggiunge Cambiotti – è la massima collaborazione da parte di tutti, alla quale puntano il sindaco e l’amministrazione comunale, proprietaria del canile, visto che l’obiettivo comune è il benessere dei cani“.

Intanto, i volontari di ‘Animal Mind’ stanno mettendo a disposizione le proprie conoscenze e stanno ‘formando’ volontari dell’associazione ‘Gubbio Soccorso – sezione ambiente e animali’, che di recente ha fatto il suo ingresso tramite convenzione, con i quali hanno instaurato un buon rapporto a dispetto delle pesanti polemiche sui social.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!