Calcio, il Perugia risorge e spazza via il Lecce, 2-0 al Renato Curi / Eusepi sfata il tabù rigori - Tuttoggi

Calcio, il Perugia risorge e spazza via il Lecce, 2-0 al Renato Curi / Eusepi sfata il tabù rigori

Redazione

Calcio, il Perugia risorge e spazza via il Lecce, 2-0 al Renato Curi / Eusepi sfata il tabù rigori

Dom, 29/09/2013 - 17:23

Condividi su:


Da.Bac.

Il Perugia di Camplone, dopo la pesante sconfitta della scorsa settimana contro il Grosseto, è tornato alla vittoria tra le mura amiche del Renato Curi, nella quinta giornata di Lega Pro prima divisione (girone B). Come un’araba fenice, la squadra biancorossa ha ripreso una nuova linfa vitale dalle ceneri lasciate in Toscana e ha letteralmente strapazzato il Lecce del rientrante Franco Lerda.
1-0. La partita si apre con il botto e, alla prima discesa, arriva subito il gol del Perugia al 2’ minuto: Eusepi, dalla sinistra, appoggia per l’accorrente Nicco che calcia rasoterra mandando la sfera in rete.
Al 18’ ci prova Insigne con una conclusione da destra sul secondo palo, che però si perde di poco fuori. Al 24’ un’altra bellissima azione del Perugia con Insigne, dalla sinistra, per Fabinho, che in rovesciata da posizione centrale calcia, Perucchini si oppone.
2-0. Al 35’ lo scatenato Fabinho viene atterrato in area da Melara, espulsione per quest’ultimo e rigore per il Perugia. Dal dischetto va Eusepi, per sfatare il tabù dei rigori: stavolta l’attaccante non sbaglia e segna la rete del 2 a 0.
Al 42’ altra azione pericolosa del Perugia con Nicco per Eusepi che in area intercetta di testa la sfera, alto sopra la traversa.
Un primo tempo impeccabile quello del Perugia di Camplone, che oltre ad essere in vantaggio di due reti, si è dimostrato presente sia sul piano atletico che mentale. I biancorossi, più volte pericolosi e propositivi, non hanno concesso praticamente nulla agli avversari, vivi solo grazie alle iniziative di Melara sulla destra.
La ripresa vede subito il Perugia in attacco con Fabinho che, dalla sinistra, calcia centrale ma trova Perucchini che agguanta la sfera. I biancorossi, forti del vantaggio e dell’uomo in più si limiteranno a gestire la gara con tutta tranquillità.
Da segnalare, al 36’, un bel gesto dei tifosi perugini: applausi per l’ex Ferreira Pinto, sostituito da Lerda.
Il Perugia sale a 7 punti in classifica, il Lecce rimane fanalino di coda a 0.

Tabellino
Perugia: Koprivec, Daffara, Sini, Filipe, Comotto, Scognamiglio, Insigne (63’ Mazzeo), Nicco (59’ Moscati), Eusepi, Vitofrancesco (88’ Mungo), Fabinho.
A disposizione: Stillo, Conti, Massoni, Mungo, Moscati, Bijimine, Mazzeo.All. Andrea Camplone
Lecce: Perucchini, Sàles, Lopez, Amodio, Diniz, Martinez, Ferreira Pinto (81’Doumbia), Salvi (67’ Sacilotto), Beretta (60’ Zigoni), Bellazzini, Melara.
A disposizione: Bleve, Vinetot, Nunzella, Sacilotto, Doumbia, Monaco, Zigoni. All. Franco Lerda
Reti: Nicco 2' p.t., Eusepi 35' p.t. (rigore)
Ammoniti: Nicco, Sini, Amodio, Scognamiglio (P)/ Lopez, Diniz, Sàles, Bellazzini (L)
Espulsi: Melara 35' p.t.
Arbitro: Cifelli di Campobasso

Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!