Calcio a 5, Maran Nursia acciuffa un prezioso pareggio in casa della capolista

Calcio a 5, Maran Nursia acciuffa un prezioso pareggio in casa della capolista

Finisce con un sospirato 2-2 il match in casa dell’Olimpus

share

Capacità di soffrire, pazienza e un po’ di fortuna che non guasta mai; per fare punti in casa della capolista erano necessarie queste componenti: la Maran Nursia le ha avute ed è riuscita a mantenere l’imbattibilità al cospetto di una grandissima come l’Olimpus.

Da Silva recupera Duarte, anche se non viene rischiato nel quintetto di partenza. Niente da fare per Montagna nell’Olimpus, nonostante l’ultimo provino nel pre-partita. Il primo tempo si svolge sulla stessa falsariga per tutto il suo svolgimento: possesso palla estenuante dei padroni di casa alla ricerca del varco giusto e Maran Nursia molto attenta a cercare di sfruttare la propria maggiore rapidità in transizione. Barigelli si disimpegna bene su incursione di Guerra; poi provano i bluarancio, ma De Paula è molto attento prima su Bellaver e poi sull’indemoniato Duarte. Il match corre via abbastanza sonnecchioso e non spettacolare; dopo una bella azione di De Carvalho, la cui conclusione viene respinta dalla difesa locale, a cavallo della metà del tempo, Barigelli impegnato prima da fuori su tiro di Garcia e poi di piede su rasoterra velenoso di Cittadini. I ragazzi di Da Silva escono poco e l’Olimpus conferma il proprio predominio territoriale. Abbastanza a sorpresa, comunque, arriva il vantaggio locale con Del Ferraro pronto a ribadire in rete una respinta di Barigelli su conclusione ravvicinata di Cutrupi. Un sinistro di Trapasso da fuori impegna De Paula in angolo, ma i bluarancio soffrono; una deliziosa imbucata di Velazquez non viene sfruttata per un soffio da Guerra; prima che arrivi anche il raddoppio: un gran movimento di Garcia che si gira e batte Barigelli sul secondo palo.
Nella ripresa, dopo una rasoiata di Garcia che fa la barba al secondo palo, Paolucci prova a dare la scossa, ma De Paula è attento sui sinistri da posizione defilata del bomber bluarancio. Dopo un periodo di sostanziale equilibrio, l’Olimpus prova a chiuderla, ma Cittadini centra in pieno il palo sinistro di Barigelli. I ragazzi di Da Silva cercano di impensierire De Paula con tiri da fuori, in particolar modo con De Carvalho, ma il portiere romano è pronto a distendersi. Il campanello d’allarme per la capolista suona al 12′, ma proprio De Paula chiude lo specchio a Paolucci, splendidamente servito da De Carvalho in superiorità numerica. Le due compagini sembrano stanche (l’Olimpus di più) e la situazione viene peggiorata da un campo che diventa improvvisamente scivoloso: Stringari riesce a sfruttare una scivolata di un avversario, ad involarsi verso la porta ed a scagliare un micidiale sinistro all’incrocio. I locali subiscono il contraccolpo ed incassano anche il pari: De Carvalho si fa luce sulla destra, palla in mezzo e deviazione della difesa romana che inganna De Paula. La capolista ha un ultimo sussulto, ma Cutrupi coglie il palo esterno a Barigelli battuto. Dopo questa azione, la Maran Nursia, che sembrava avere l’inerzia del match dalla propria parte ritorna sulle sue, pur senza disdegnare qualche incursione. Nell’ultimo minuto non si gioca praticamente mai, con le due compagini che si accontentano del pareggio.

Tabellino:
Olimpus: De Paula, Osni Garcia, Del Ferraro, Velazquez, Cittadini, Di Eugenio, Cutrupi, Lucioli, Montagna, Guerra, Marinelli, Stefanoni All. Ranieri
Maran Nursia: Barigelli, Stringari, De Araujo, Ronchi, Bellaver, Trapasso, Paolucci, Grimaldi, Emruli, Duarte, De Carvalho, Barcarollo. All. Da Silva
Arbitri: De Candia di Molfetta e Impedovo di Bari (Di Stefano di Albano Laziale)
Primo tempo (2-0):16’Del Ferraro 19’Osni Garcia
Secondo tempo (2-2): 13’20”Stringari 14’De Carvalho
Ammoniti: Cittadini, Osni Garcia, Paolucci, Ronchi

share

Commenti

Stampa