Bonifica del fiume Clitunno, in 4 rinviati a giudizio - Tuttoggi

Bonifica del fiume Clitunno, in 4 rinviati a giudizio

Redazione

Bonifica del fiume Clitunno, in 4 rinviati a giudizio

Il direttore e due tecnici del Consorzio della bonificazione umbra e un imprenditore accusati di reati ambientali
Mer, 04/10/2017 - 09:44

Condividi su:


Bonifica del fiume Clitunno, in 4 rinviati a giudizio

La bonifica del fiume Clitunno dopo l’esplosione alla Umbria Olii di Campello caratterizzata da presunti illeciti e violazioni ambientali. E’ di questa accusa che devono rispondere il direttore e due tecnici del Consorzio della bonificazione umbra, insieme al titolare dell’azienda che si era aggiudicata l’intervento, tutti rinviati a giudizio ieri dal gup del tribunale di Spoleto Francesco Salerno.

Il processo a carico dei 4 si aprirà il 22 maggio 2018 davanti al collegio penale. Gli imputati dovranno rispondere, a vario titolo, delle accuse di frode, gestione illecita di rifiuti pericolosi e reati di tipo ambientale nell’ambito appunto dell’intervento di bonifica del Clitunno (eseguito tra il 2013 e il 2015), nei territori di Campello e Trevi, seguito al rogo della raffineria campellina di 11 anni fa. Nel mirino soprattutto lo stoccaggio dei rifiuti estratti dal fiume ed il loro deposito nell’area di cantiere.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!