Bocciodromo al Chico Mendes, c'è il bando: domande entro il 3 agosto

Bocciodromo al Chico Mendes, c’è il bando: domande entro il 3 agosto

Sara Fratepietro

Bocciodromo al Chico Mendes, c’è il bando: domande entro il 3 agosto

Bando congiunto per l'affidamento di bocciodromo e campo da calcio a 5, canone da 2mila euro all'anno per 4 anni: domande entro due settimane
Gio, 23/07/2020 - 11:18

Condividi su:


Bocciodromo al Chico Mendes, c’è il bando: domande entro il 3 agosto

C’è il bando per la concessione del bocciodromo (ma anche dell’adiacente campo da calcio a 5) all’interno del parco Chico Mendes. Dopo le polemiche per la chiusura del bocciodromo e le richieste della Boxe Spoleto di un affidamento diretto respinte al mittente, ora arriva l‘avviso pubblico.

L’atto, appena pubblicato all’albo pretorio del Comune di Spoleto, è rivolto ad acquisire le manifestazioni di interesse da parte di operatori economici interessati all’ex bocciodromo e all’ex campo di calcio A5.

Gestione del bocciodromo insieme al campo di calcio a 5

Si tratta – spiega l’amministrazione comunale – di un’indagine di mercato finalizzata a garantire l’utilizzo ottimale dei due impianti sportivi, anche dal punto di vista dell’aggregazione sociale.

La manifestazione di interesse riguarda la gestione in concessione di entrambi gli impianti, non essendo oggetto di affidamento disgiunto, mentre la destinazione d’uso dovrà essere di tipo sportivo polivalente, anche se non necessariamente coincidente con quelle originarie di bocciodromo e campo da calcio.

Chi può partecipare all’avviso pubblico

L’avviso è rivolto a:

  1. ​le associazioni la cui attività è finalizzata alla pratica sportiva e alla diffusione dello sport amatoriale, dell’educazione motoria dei settori giovanili;
  2. le associazioni e le società di Spoleto regolarmente affiliate alle Federazioni e agli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI, competenti per la disciplina sportiva svolta;
  3. le associazioni iscritte a campionati di più elevata categoria; le associazioni, comprese quelle amatoriali, radicate sul territorio;
  4. operatori economici di cui all’art. 45 del D. Lgs. 50/2016.

Canone annuale di 2mila euro per 4 anni

La concessione avrà decorrenza dalla data di sottoscrizione della concessione fino al 31.07.2024, con possibilità di proroga alle medesime condizioni per un periodo massimo di 12 mesi. L’ammontare annuale del canone dovuto all’Amministrazione è di 2.000 euro (il valore nell’intero periodo di affidamento è quindi di 8.000 euro).

Le domande dovranno essere presentate entro le ore 13.00 di lunedì 3 agosto 2020.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!