Blitz della Finanza, inchiesta su Bcc Spello e Bettona e Comune di Norcia | Perquisizioni in corso

Blitz della Finanza, inchiesta su Bcc Spello e Bettona e Comune di Norcia | Perquisizioni in corso

Nuova inchiesta della Procura della Repubblica di Spoleto sul sindaco di Norcia | Nel mirino i rapporti tra BCC e Comune di Norcia | I documenti sull’affidamento della tesoreria comunale

share

Un blitz della Guardia di finanza è in corso in queste ore in Umbria nell’ambito di un’inchiesta che riguarda il Comune di Norcia ed i vertici della Banca di credito cooperativo (BCC) di Spello e Bettona. Tra gli indagati c’è il sindaco Nicola Alemanno, anche se ancora non sono note le ipotesi di reato contestate, né eventuali altre persone finite sotto inchiesta da parte della Procura della Repubblica di Spoleto. Nel mirino i rapporti tra l’ente locale e l’istituto di credito, che a fine 2016 si era aggiudicato il bando per la tesoreria comunale per il periodo 01.01.2017 – 31.12.2021 (con il servizio in realtà operativo dal 1 aprile 2017).

A rendere nota l’ispezione della Finanza è la stessa amministrazione comunale nursina. Questa la nota dell’Ente:

Questa mattina è stato notificato un decreto di perquisizione al Sindaco del Comune di Norcia, Nicola Alemanno, ad alcuni dipendenti dell’Ente e ai vertici della BCC di Spello e Bettona. L’ispezione è ancora in corso e prevede l’acquisizione di documenti e supporti software rispetto ai quali tutti i soggetti interessati si sono messi a completa disposizione delle Fiamme Gialle. Il fascicolo era già aperto e il sindaco Nicola Alemanno aveva già risposto all’interrogatorio davanti al PM lo scorso mese di dicembre, riguardo al posizionamento di un container della BCC all’indomani del sisma del 30 ottobre 2016. Le indagini odierne riguardano anche l’affidamento della tesoreria allo stesso istituto bancario da parte del Comune di Norcia. Il sindaco è assistito dagli avvocati Luisa Di Curzio e Massimo Marcucci presenti alle operazioni delle Fiamme Gialle.


Bcc di Spello e Bettona apre a Norcia | Donati 315mila euro


La Bcc di Spello e Bettona aveva inaugurato una sede temporanea a Norcia ad aprile 2017 in un container lungo via della Stazione. Gli spazi provvisori erano poi stati oggetto un anno fa di un’ordinanza di demolizione da parte dello stesso Comune di Norcia per abuso edilizio.


Norcia, banca e case mobili abusive | Comune ordina la demolizione


Non è al momento chiaro quali siano le ipotesi di reato contestate né il numero delle persone indagate dalla Procura della Repubblica di Spoleto, titolare dell’inchiesta, oltre al sindaco di Norcia Nicola Alemanno. L’affidamento della tesoreria comunale alla BCC di Spello e Bettona da parte del Comune nursino era avvenuto in via provvisoria con determina datata 29/12/2016 (clicca qui per scaricare il documento) e quindi definitiva in data 1 aprile 2017 (qui il documento); la banca di credito cooperativo era stata l’unica a presentare offerte per il bando in questione.

share

Commenti

Stampa