Bilancio, esulta assessore Zualdi "disavanzo ridotto di 3,4 miln, risultato straordinario" - Tuttoggi

Bilancio, esulta assessore Zualdi “disavanzo ridotto di 3,4 miln, risultato straordinario”

Redazione

Bilancio, esulta assessore Zualdi “disavanzo ridotto di 3,4 miln, risultato straordinario”

Mer, 23/04/2014 - 09:06

Condividi su:


di Carlo Alberto Zualdi (*)

La I° Commissione Consiliare Permanente ha esaminato ieri il Rendiconto della gestione dell’anno 2013 del Comune di Spoleto. Il conto della gestione dell’Ente presenta, alla data del 31.12.2013, un disavanzo complessivo di amministrazione di importo pari a 5.764.901,58 euro. Detto risultato fa registrare un notevole miglioramento rispetto al disavanzo di amministrazione che è stato oggetto del riaccertamento straordinario, operato con riferimento alla data del 31.12.2012, e che era pari ad euro 9.178.359,89. In buona sostanza il disavanzo di amministrazione si è ridotto, nell’anno 2013, dell’importo di euro 3.413.458,31, e ciò ha consentito quindi un rientro di dimensioni assai più elevate rispetto a quanto previsto nel piano triennale, nell’ambito del quale la quota di rientro dell’anno 2013 era stata prevista in euro 1.359.274,92.

Si tratta di un risultato straordinario. In primo luogo perché il risultato conseguito è ampiamente superiore a quello programmato e la quota di rientro prevista per l’anno 2013 è stata largamente superata. E poi perché il più che positivo risultato di bilancio è stato conseguito al termine di un lavoro estremamente approfondito che ho personalmente compiuto insieme a tutti i dirigenti e ai responsabili dell’ente, in tutti i reparti e le direzioni, sui residui attivi e passivi del bilancio comunale, ispirando il mantenimento e l’iscrizione in bilancio a rigorosi principi di prudenza e di sana e corretta gestione.

Il bilancio che si chiude alla data del 31.12.2013, pur essendo estremamente positivo nel risultato finale, ha visto pertanto, nell’ottica sopra descritta, l’eliminazione di oltre 1.000.000 di euro di residui attivi, legittimamente presenti nei rendiconti presentati dalle direzioni ma che, in ragione della loro maggiore anzianità, sono stati ritenuti di più difficile esigibilità. Inoltre gli accertamenti di competenza dell’anno 2013 eseguiti sui tributi e sui proventi derivanti da violazioni dal codice della strada, e corrispondenti agli avvisi di accertamento dei tributi e delle multe operati nell’anno 2013, sono stati prudenzialmente ridotti di un importo pari a 1.200.000 euro rispetto a quello corrispondente agli avvisi emessi e notificati.

Si tratta di criteri di prudenza e di corretta gestione delle entrate e dei residui mai utilizzati nelle redazione del bilancio comunale. E ciò è stato possibile grazie ad una attenta politica di contenimento dei costi e di riduzione delle spese che la Giunta e l’intera Amministrazione comunale hanno fortemente perseguito a partire dalla seconda metà dell’anno 2013. Ad ogni modo, chiunque otterrà la carica di assessore al bilancio della prossima legislatura dovrà sempre e comunque tenere alta la guardia ed ispirare l’attività amministrativa dell’ente e la conseguente rendicontazione ai principi di corretta amministrazione e di sana e prudente valutazione che hanno caratterizzato ed ispirato l’anno 2013.

(*) Assessore al bilancio del comune di Spoleto

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!