Bevagna, lunedì via ai lavori di riparazione dell’acquedotto

Bevagna, lunedì via ai lavori di riparazione dell’acquedotto

Per eseguire l’intervento necessario interrompere l’erogazione dell’acqua in diversi serbatoi dalle ore 8.30 alle 14 di lunedì 26

share

Viste le piogge degli ultimi giorni, la diminuzione dei consumi ed il conseguente riempimento dei serbatoi, si sono create le condizioni per procedere alla riparazione dell’acquedotto di via dell’Attone in comune di Bevagna creando, in questo modo, il minor disservizio possibile.

Per eseguire l’intervento sarà necessario interrompere l’erogazione dell’acqua sulla condotta adduttrice a monte dei seguenti serbatoi:

 –       Torre Del Colle

 –       Fiaggia

 –       Madonna della Pia

 –       Limigiano

 –       Castelbuono

 –       San Sisto le Pianate

Intervento che sarà eseguito la mattina di lunedì 26 Agosto 2019 e la sospensione del servizio è prevista dalle 8:30 fino alle 14:00 e comunque fino alla conclusione dei lavori.

Subito dopo la riattivazione della fornitura dell’acqua si potrà sentire un forte odore di cloro. Per precauzione infatti, a conclusione dei lavori, occorre, secondo norma di legge, una disinfezione supplementare a massima garanzia della salubrità dell’acqua distribuita. Si ricorda prima di utilizzare l’acqua, di farla scorrere dai rubinetti per qualche minuto.

La perdita, infatti era nota alla struttura operativa già dai primi giorni di agosto, non si è proceduto alla riparazione essendo, tra l’altro la stessa di limitata entità, in quanto posizionata sulla rete premente che alimenta tutti serbatoi della zona di Bevagna.

Interrompere l’erogazione di acqua nel periodo di agosto con le alte temperature e con la presenza di turisti nelle attività ricettive della zona, – viene evidenziato dalla Vus – avrebbe significato generare lo svuotamento di tutti i serbatoi con tempi di recupero non sostenibili per le utenze. Infatti, la criticità rilevata nel sistema del Valle Umbra (serbatoio del fungo di Montefalco praticamente in basso livello per l’intera giornata) non consente, a meno di situazioni di provata gravità, di intervenire per operazioni di manutenzione che richiedano la totale sospensione del servizio.

La chiusura ed i tempi di recupero avrebbero, tra l’altro, creato problemi anche per il territorio di Montefalco, Giano dell’Umbria, Castel Ritaldi e Gualdo Cattaneo. Per queste motivazioni si è deciso di monitorare in continuo la perdita e programmare la stessa in periodi che non generino problemi alle utenze.

La Vus si scusa con i cittadini per il disagio.

Per informazioni: numero verde pronto intervento 800 663036

share

Commenti

Stampa