Bartolini (Psi) propone i “nonni civici” per coadiuvare polizia municipale

Bartolini (Psi) propone i “nonni civici” per coadiuvare polizia municipale

Interrogazione del consigliere di maggioranza “per avere un maggior controllo e sicurezza sulla città e sulle scuole”

share

Istituire la figura dei “nonni civici”, per coadiuvare la polizia municipale su controllo e sicurezza stradale, scolastica, aree verdi e arredo urbano.

Lo chiede in una interrogazione il consigliere del Psi Luigi Bartolini: “In varie città d’Italia, alcune amministrazioni comunali hanno già individuato come risolvere dei piccoli ma significativi problemi legati alla sicurezza e alla tutela della città attraverso la collaborazione di volontari, perlopiù pensionati che mettono a disposizione parte del loro tempo libero per servizi di pubblica utilità”.

Considerato che il Comune di Città di Castello – precisa Bartolini registra da tempo carenza di personale nella pianta organica della polizia municipale, che ha molti compiti da svolgere, e tenuto conto inoltre della necessità, in particolare ogni mattina, di presidiare e vigilare il flusso di studenti all’ingresso e all’uscita delle scuole, si potrebbe provvedere a redigere un regolamento per rendere operativi i cosiddetti nonni civici, cittadini in quiescenza che si mettono a disposizione per supportare in diversi compiti il personale della polizia municipale e sotto il loro controllo adoperarsi anche per la tutela e salvaguardia dei parchi e del centro storico”.

“Per questi motivi chiedo al Sindaco e alla Giunta – conclude il consigliere Psi – di mettere in atto questo progetto, ed istituire anche a Città di Castello la figura dei “nonni civici”, attraverso tutti coloro che aderiranno a questo progetto e saranno sicuramente orgogliosi di farne parte.”

share

Commenti

Stampa