Bagni pubblici, degrado e siringhe infette - Tuttoggi

Bagni pubblici, degrado e siringhe infette

Redazione

Bagni pubblici, degrado e siringhe infette

Mar, 28/08/2012 - 16:48

Condividi su:


di Claudio Bianchini
FOLIGNO – I bagni pubblici di via Pertichetti, in pieno centro storico, restano ancora il ritrovo preferito – nemmeno tanto segreto – di tossicodipendenti e vandali. La struttura – proprio a due passi dal Palazzo Comunale – versa ancora in condizioni pietose, e nonostante le ripetute segnalazioni di cittadini e stampa, la situazione di degrado e sporcizia non è affatto cambiata, anzi è persino peggiorata. Le siringhe sporche di sangue infetto restano sempre lì, all’interno di box metallici ormai completamente arrugginiti posti al di sopra dei lavandini. Uno spettacolo decisamente da ‘voltastomaco’: come se non bastasse infatti, dopo averle usate vengono riposte con gli aghi scoperti, e potrebbero così facilmente ferire i fruitori dei servizi. Tra l’altro le stesse scatole metalliche – con angoli vivi e ruggine ovunque – rappresentano un pericolo, specialmente in estate, quando la gente essendo meno vestita, corre più rischi di potersi graffiare. Lo stesso sindaco Mismetti – è bene ricordarlo – aveva dichiarato in Consiglio comunale che si tratta di “problematiche molto avvertite dalla cittadinanza” ammettendo “la grave situazione di carenza igienico sanitaria”. Il primo cittadino – in riposta ad un’interpellanza presentata da Francesco Mancia (PDL) – aveva promesso l’installazione di strutture a gettoni ed autopulenti. Sui tempi però nessuno si è sbilanciato … E intanto lo scorso 10 giugno, il Comune di Foligno ha deliberato uno stanziamento di ben 60mila euro alla FILS, per la affidarle la gestione e la pulizia nell’anno 2012. I contribuenti folignati sganciano quindi oltre 160 euro al giorno, per ritrovarsi gabinetti sporchi, degradati e fonte di pericolo. In questi giorni – in occasione del Festival della Birra – sono arrivate in città migliaia di persone, e non dev’essere stato affatto un bel biglietto da visita.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!