Avvicinata con una scusa, anziana drogata e rapinata in casa

Avvicinata con una scusa, anziana drogata e rapinata in casa

La donna avrebbe sedato l’anziana dopo averla convinta a farla entrare a casa sua, polizia acquisisce immagini delle telecamere | La segnalazione di un altro anziano

share

Ha finto di conoscerla e chiedendole un favore è riuscita ad entrare a casa sua, poi l’ha rapinata, probabilmente drogandola o sedandola prima. La vittima di una donna su cui ora sta indagando la polizia è un’anziana di 82 anni.

Il fatto è avvenuto giovedì, probabilmente nella tarda mattinata, in pieno centro storico a Spoleto. L’anziana spoletina si trovava nella zona di piazza del Mercato quando è stata avvicinata da una donna che – come nelle più tradizionali delle truffe – ha finto di conoscerla, ingenerandole confusione. A quel punto le avrebbe chiesto un favore. Secondo quanto raccontato poi dall’anziana spoletina agli inquirenti, la donna le avrebbe confidato di avere con sé una significativa somma di denaro da depositare in banca, che però in quel momento era chiusa, chiedendole se poteva lasciare i soldi temporaneamente a casa sua.

L’ottantaduenne si è fatta abbindolare ed ha accolto la truffatrice in casa. La quale, facendosi offrire un caffè, probabilmente le ha fatto ingerire qualche sostanza per sedarla, portandole via poi indisturbata da casa circa 400 euro in contanti e gioielli. A dare l’allarme è stata la sorella dell’anziana giovedì sera: non avendo sue notizie per tutto il giorno, si è infatti recata a casa sua e l’ha trovata addormentata. Ci è voluto poco a ricostruire cosa fosse successo, anche se l’ottantaduenne non ricorderebbe cosa sia accaduto dopo aver fatto entrare la donna in casa.

Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti del commissariato di polizia, guidati dal vicequestore aggiunto Claudio Giugliano, che indagano per rapina. L’anziana è stata trasportata in ospedale, dove è stata sottoposta a vari controlli medici anche per comprendere quale sostanza le sia stata data.

Elementi utili alle indagini potrebbero arrivare dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in centro storico, che sono state già acquisite dalla polizia. Mentre alcuni testimoni avrebbero visto giovedì mattina la spoletina in compagnia della donna che poi l’avrebbe rapinata.

Sempre nella giornata di giovedì, un 90enne è stato avvicinato da una donna di mezza età (potrebbe trattarsi della stessa) a corso Mazzini, la quale ha fatto finta di conoscerlo ed insisteva per accompagnarlo a casa. L’anziano, però, in questo caso è stato scaltro ed ha allontanato, non senza difficoltà, la donna.

share

Commenti

Stampa