Approvato il progetto, ecco come cambia l'area tra l'ex Umbra Cuscinetti ed il cimitero - Tuttoggi

Approvato il progetto, ecco come cambia l’area tra l’ex Umbra Cuscinetti ed il cimitero

Claudio Bianchini

Approvato il progetto, ecco come cambia l’area tra l’ex Umbra Cuscinetti ed il cimitero

Si risolverà in nodo della viabilità a Ponte Antimo, parcheggio da 700 posti a ridosso del centro, area cimiteriale pedonalizzata e tante altre novità | Scuola di San Giovanni, ok anche da Forza Italia e grillini
Mar, 17/07/2018 - 21:44

Condividi su:


Approvato il progetto, ecco come cambia l’area tra l’ex Umbra Cuscinetti ed il cimitero

Un’altra porzione strategica della città è pronta a rinascere: si tratta della porzione che riguarda l’ex stabilimento della Umbra Cuscinetti tra via Piave ed il Dopolavoro Ferrovieri; il cimitero centrale di Santa Maria In Campis; il sito archeologico e gli impianti sportivi di Campo di Marte.

Il via libera è arrivato ieri dal Consiglio Comunale di Foligno. E sempre dalla massima assise cittadina, è arrivato pure il disco verde alla realizzazione della scuola dell’infanzia di San Giovanni Profiamma, un intervento di circa 700mila euro.

In questo caso, si può parlare di un successo oltre che amministrativo anche prettamente politico, ad approvare l’atto infatti, anche i consiglieri comunali di Forza Italia e del Movimento Cinque Stelle. Un sostegno da parte delle opposizioni che la coalizione Mismetti non aveva messo in contro. Un pubblico ringraziamento per l’approvazione bipartisan arrivato dall’assessore ai Lavori Pubblici, Graziano Angeli. “Desidero ringraziare i consiglieri di maggioranza, Partito Democratico, Foligno Soprattutto, Movimento per Foligno, Socialisti e Gruppo Misto oltre ai consiglieri di Movimento 5 Stelle e Forza Italia – ha dichiarato in aula – che hanno ritenuto opportuno garantire la loro presenza ed il loro voto favorevole. Credo che abbiano scritto una bella pagina della nostra città – ha sottolineato Angeli – al di là degli schieramenti politici guardando esclusivamente al futuro”.

Tornando all’altro progetto positivamente licenziato dal Consiglio comunale, questo prevede: un parcheggio a due piani da 690 posti a ridosso del centro storico; la sistemazione esterna del cimitero centrale con un’area esclusivamente pedonale; la valorizzazione del parco archeologico rimasto per troppo tempo nel dimenticatoio e in balia di intemperie e malintenzionati; l’ampliamento del polo sportivo di ‘Campo di Marte’ anche questo meritorio di maggiori ed adeguate attenzioni.

Questo, in buona sostanza, il piano attuativo “Santa Maria in Campis” in variante al Prg e che riguarda qualcosa come circa 475mila metri quadrati tra quartiere Ina Casa ed area cimiteriale.

“L’obiettivo è ricucire le varie zone di questa parte del territorio comunale – ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica, Elia Sigismondi – ora, con questo piano attuativo, ci sarà lo strumento urbanistico per realizzarlo”.

Il sarà pedonalizzato da Flaminia Vecchia e di fronte allo storico monastero di Santa Maria in Campis, sarà realizzata una piazza. I chioschi dei fiorai saranno delocalizzati.

Il Parco archeologico sarà valorizzato anche per far conoscere ai cittadini i ritrovamenti.

Al ‘Campo di Marte il campo di rugby, sarà potenziato e migliorato anche allargando gli spogliatoi, e lo spazio rimanente potrebbe ospitare una pista d’atletica.

All’ex Umbra Cuscinetta si prevede una zona residenziale, pubblica e privata, con parcheggio di due piani per circa settecento posti e 176 funzionali alle abitazioni.

Interventi alla rotatoria di via Rubicone, per risolvere finalmente il caos viabilità di ponte Antimo.


Condividi su:


Aggiungi un commento