ALL'AVIOSUPERFICIE “LEONARDI” DI TERNI ESERCITAZIONE CONGIUNTA TRA SOCCORSO ALPINO E SPELEO UMBRIA CON L'AERONAUTICA MILITARE

ALL'AVIOSUPERFICIE “LEONARDI” DI TERNI ESERCITAZIONE CONGIUNTA TRA SOCCORSO ALPINO E SPELEO UMBRIA CON L'AERONAUTICA MILITARE

share

Si è appena conclusa presso l'aviosuperficie “Alvaro Leonardi” di Terni l'esercitazione che ha visto in azione congiunta il Soccorso Alpino e Spelelogico dell'Umbria e l'Aeronautica Militare.

Oltre 15 i soccorritori coinvolti, tra tecnici di elisoccorso, unità cinofile e personale medico, tutti volontari del Soccorso Alpino e Speleologico dell'Umbria, impegnati in simulazione di recuperi ed interventi in ambiente montano.

Preziosa la collaborazione del 15esimo stormo dell'Aeronautica Militare di stanza a Cervia che ha messo a disposizione un elicottero HH3F pilotato dal capitano Grano Daniele. L'elicottero ha fatto la spola tra l'aviosuperficie “Alvaro Leonardi” e l'area montana circostante l'eremo di Erasmo, presso Cesi, trasportando le squadre di volontari soccorritori che hanno così potuto simulare operazioni di imbarco in hovering e di sbarco con verricello.

Preziosa anche la collaborazione, oramai consolidata, tra Soccorso Alpino e Speleologico dell'Umbria e l'aviosuperficie di Terni, vocata, tra l'altro, anche ad attività di protezione civile e di soccorso ed emergenza sanitaria. Si tratta in particolare dell'unica aviosuperficie in Umbria dotata di illuminazione certificata da Enac per l'atterraggio notturno.

 

share

Commenti

Stampa