Ad Assisi un concerto per animali

Ad Assisi un concerto per animali

Nel segno di San Francesco, insieme uomini, cani, gatti e caprette ad ascoltare musica

share

San Francesco parlava con Fratello lupo e con gli uccelli. E allora, dove altro poteva venire l’idea di comunicare con gli animali anche con la  musica, se non nella città Serafica del Poverello di Dio?  Venerdì 24 agosto (alle 18) il Bosco del Fai ospiterà il Concerto per animai che chiude l’edizione 2018 della rassegna Assisi Suono Sacro. Si tratta, spiegano gli organizzatori, di “un appuntamento in musica pensato espressamente per i nostri fratelli più piccoli”.

Lo spunto è offerto naturalmente da San Francesco. Ma anche dalla mitologia greca antica di Orfeo con le fiere, o indiana di Krishna che suona il flauto circondato dai pavoni. Un messaggio di pace e di riconciliazione con il mondo animale.

Ad ascoltare la musica, si ritroveranno uomini, cani, gatti, caprette ed altri animali, mentre sul palco del Bosco di San Francesco si esibirà l’Ensemble Assisi Suono Sacro guidata da Andrea Ceccomori con il flauto, con Maria Chiara Fiorucci all’arpa e Stefano Battaglia al contrabbasso. E poi suonerà il quartetto d’archi dell’Orchestra giovanile. Ospiti della serata anche il percussionista Rodolfo Littera e i dj Viceversa e Maffei, perché magari non a tutti gli animali piace solo la musica classica. Il repertorio, con l’arrangiamento di Fabrizio Volpi, attinge ai più celebri brani dedicati agli animali.

La serata vede il supporto della Lav di Perugia e del Piatto di Sant’Antonio di Santa maria degli Angeli. Presenterà la serata Jean Luc Bertoni, con i saluti del direttore del Fai di Assisi, Laura Cucchia.

share

Commenti

Stampa