A Marsciano giornata dedicata a Barbara Cicioni e un premio alla memoria - Tuttoggi

A Marsciano giornata dedicata a Barbara Cicioni e un premio alla memoria

Redazione

A Marsciano giornata dedicata a Barbara Cicioni e un premio alla memoria

A ribadire l’impegno il sindaco Francesca Mele intervenuta nel pomeriggio di lunedì 25 maggio alla commemorazione a Morcella
Mer, 27/05/2020 - 12:24

Condividi su:


A Marsciano giornata dedicata a Barbara Cicioni e un premio alla memoria

“Il brutale femminicidio di cui e stata vittima Barbara Cicioniafferma il sindaco Francesca Meleè una ferita che continua a segnare la nostra comunità ma che ci spinge anche a combattere ancora con più forza quell’atteggiamento culturale del quale si alimentano le tante forme di violenza di genere”.

Barbara è stata uccisa dal marito 13 anni fa. Era incinta, all’ottavo mese, del terzo figlio. Morcella, la frazione dove è nata, ha voluto organizzare nel pomeriggio di lunedì 25 maggio, un momento di commemorazione al quale hanno preso parte alcuni cittadini, familiari e amici di Barbara e rappresentanti delle due associazioni promotrici dell’iniziativa, Arcus e Amici di Morcella.

Presente anche l’amministrazione comunale con il sindaco Francesca Mele, il vicesindaco Andrea Pilati, e gli assessori Manuela Taglia e Roberto Consalvi.

“L’ultima volta che vidi Barbara – ricorda Francesca Mele – fu nella sua lavanderia. Mi colpì il fatto che la donna sempre gioviale che conoscevo aveva smesso da qualche tempo di sorridere. Pochi giorni dopo fu uccisa. Mi rendo conto, come donna, come madre e anche come avvocato che si occupa di diritto familiare, di quanto possa essere importante per una donna che subisce violenza all’interno della propria famiglia, avere intorno una rete di soggetti in grado di riconoscere queste dinamiche, aiutarla a portarle alla luce e dare l’assistenza necessaria prima che sia troppo tardi. Quando una donna chiede aiuto deve poter contare sul supporto di tutta la comunità e delle sue istituzioni.

Barbara, come tante altre donne, è stata vittima anche dell’indifferenza e di una società sempre più individualista, in cui si fa fatica ad entrare in relazioni autentiche ed empatiche con gli altri. Combattere, quindi, l’indifferenza e creare la giusta consapevolezza sia della gravità del fenomeno che dell’importanza che ha l’impegno di ognuno di noi significa aiutare tante vittime.

Educare, in famiglia come a scuola, al rispetto dell’altro e quindi di una persona dotata di una propria autonomia, indipendenza e diversità, vuol dire togliere la linfa di cui si alimentano tante forme di violenza verso gli altri.

A questo, come amministratori, stiamo lavorando proprio per sradicare dalle nostre comunità tutti quegli atteggiamenti culturali dai quali prendono le mosse tragedie come quella di Barbara”.

Ed è stato l’assessore Manuela Taglia a ritornare su quelle che sono le attività di ordine culturale ed educativo intraprese dal Comune di Marsciano per il contrasto alla violenza di genere, raccogliendo anche le richieste arrivate dalle associazioni di Morcella per dedicare a Barbara un giorno di commorazione e l’intitolazione di una via o di uno spazio pubblico della frazione, due iniziative a cui l’amministrazione intende dare seguito.

“A partire dal 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza di genere – spiega l’assessore Taglia – abbiamo avviato un percorso di iniziative di sensibilizzazione su questo tema in collaborazione con l’associazione Libertas Margot e con la Lidu (Lega italiana dei diritti dell’uomo). Purtroppo, la pandemia ha fermato questo percorso, che solo in parte abbiamo potuto riprendere attraverso appuntamenti online. Appena possibile ripartiremo con tutte le iniziative programmate.

Tra queste la creazione di un premio dedicato a Barbara Cicioni con il quale coinvolgere le scuole e le personalità del modo della cultura, dello spettacolo e del lavoro che operano per aiutare le vittime di violenza e sensibilizzare l’opinione pubblica.

E magari questo premio potrà essere celebrato proprio nel giorno che decideremo di dedicare al ricordo di Barbara, in collaborazione con la comunità di Morcella che ringrazio, a nome di tutta l’amministrazione, per l’impegno e la disponibilità nel portare avanti questa iniziativa”.


Condividi su: