A Expo Casa è di scena l’Ecodesign | Prosegue la manifestazione di Epta Confcommercio

A Expo Casa è di scena l’Ecodesign | Prosegue la manifestazione di Epta Confcommercio

La Porta di Ingresso, progettata dal Professor Paolo Belardi e dal Professor Simone Bori, conquista privati e professionisti

share

Al centro Umbriafiere di Bastia Umbra Epta Confcommercio Umbria continua a presentare il meglio del campo di edilizia, arredamento, ristrutturazione e energie rinnovabili, e a creare sempre più spazi e momenti di incontro e relazione per il suo pubblico e per i tanti professionisti presenti. Expo Casa continua, infatti, ad offrire esperienze sempre più emozionati e interessanti ai suoi visitatori, unendo alle tante novità del settore casa un incredibile calendario di incontri culturali e tante proposte che guardano al futuro.

Il pubblico è stato subito accolto da un’opera importante che esemplifica il tema di questa edizione: la Porta Expo progettata dal Professor Paolo Belardi e dal Professor Simone Bori, ideatori dell’intero progetto Open Minds. Questo spazio esterno è stato pensato come un percorso d’accesso che stimoli ancora di più l’esperienza del visitatore grazie.

Il nuovissimo ingresso si presenta come un grande muro comunicativo titolato Message in the bottles, ideato da un’equipe del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia  e realizzata insieme a Gesenu Spa. L’immagine è immediata ed evocativa: una serie di pareti che ricalcano geometricamente una linea spezzata e caratterizzate da messaggi che invitano a riflettere sulla necessità di una nuova responsabilità del costruire, convergono verso una parte centrale in cui il muro si apre e viene riempito da migliaia di bottiglie di plastica recuperate e pensate come nuova materia prima da costruzione. Un messaggio volto alla consapevolezza dell’importanza dell’ecodesign.

Varcato l’ingresso di Expo Casa, i visitatori trovano poi un’altra realizzazione artistica, la biglietteria di Expo Casa, realizzata con caratteri alfabetici che evocano lo spirito della lettering architecture dal Professor Paul Robb. A seguire le opere artistiche del Padiglione Zero e un percorso curato in ogni dettaglio e pensato per offrire il meglio di arredo, costruzione, ristrutturazione, energie rinnovabili e verde ma anche e soprattutto dalla grande presenza di cultura e arte.

Il programma di Piazza Tecla prosegue giovedì 7 alle ore 15.00 con Città adattabili, a cura dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Perugia. All’appuntamento parteciperanno Anna Rita Emili, Alessandra Ferrari, Maria Carmela Frate e Mariano Sartore.

Per scoprire tutte le novità e programmare la propria visita ancor prima di essere ad Umbriafiere è possibile scaricare l’app di Expo Casa firmata Ubico. Basta andare su www.expocasapp.it e scaricarla per scoprire il programma, usare la mappa interattiva e cominciare subito a vivere l’esposizione. Per restare aggiornati potete anche visitare il sito: www.expo-casa.com e la pagina facebook: @expocasaitalia

share

Commenti

Stampa