A 70 anni dalla Liberazione, il programma del 25 aprile tifernate - Tuttoggi

A 70 anni dalla Liberazione, il programma del 25 aprile tifernate

Redazione

A 70 anni dalla Liberazione, il programma del 25 aprile tifernate

Si comincia venerdì 24 aprile con il progetto "Sentieri Partigiani" | Sabato 25 il corteo cittadino da Piazza Gabriotti alla stele della Resistenza anticipa altri 3 appuntamenti
Mer, 22/04/2015 - 09:26

Condividi su:


A 70 anni dalla Liberazione, il programma del 25 aprile tifernate

Con il 70° anniversario della Liberazione, sabato 25 aprile, l’Italia è una repubblica democratica entra nel vivo e si prepara ai numerosi appuntamenti previsti tra maggio e giugno a Città di Castello. Quest’anno il calendario di feste nazionali e solennità civili ha come motivo conduttore “A cento anni dalla Grande Guerra”.

Il programma del 25 aprile si aprirà, come ormai tradizione da qualche anno, il giorno precedente, venerdì 24 con la presentazione in Piazza Fanti, alle 18, del progetto “Sentieri Partigiani” da parte dell’Anpi di Città di Castello, alla presenza dell’Amministrazione comunale, del presidente Anpi di Città di Castello Maria Pacciarini, del presidente Istituto di storia politica sociale “Venanzio Gabriotti” Alvaro Tacchini, e del presidente Cai di Città di Castello Fabiola Fiorucci; dalle 21, nello stesso luogo, “Aspettando il 25 aprile”.

Sabato 25 aprile, alle 10, come tradizione il corteo cittadino muoverà da Piazza Gabriotti per raggiungere, aperto dalla Filarmonica Puccini e dalle autorità, la stele alla Resistenza in Viale Vittorio Emanuele Orlando e deporre una corona. In Piazza Matteotti, alle 12, ecco il presidio antifascista promosso da Anpi, insieme alla Festa Resistente, dalle 16 in Piazza Fanti. Alle 18 del 25 aprile l’incontro pubblico “L’Italia  è una Repubblica Democratica e Antifascista” con l’intervento dell’Amministrazione comunale, di un rappresentante del Parlamento, del presidente Anpi Città di Castello Anna Maria Pacciarini e del magistrato Simone Salcerini. Alle 21, nella Chiesa di Santa Maria Maggiore, il concerto dell’Orchestra da Camera San Crescentino, che sarà aperto dall’esecuzione dell’Inno di Mameli. L’iniziativa si svolge in collaborazione con Lemon Tree vocal band e gruppo vocale Cantus vocum.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!