150° UNITA' D'ITALIA, PRESENTATO IN COMUNE IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI. BENEDETTI INVITATO DA NAPOLITANO A TORINO (foto TO®) - Tuttoggi

150° UNITA' D'ITALIA, PRESENTATO IN COMUNE IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI. BENEDETTI INVITATO DA NAPOLITANO A TORINO (foto TO®)

Redazione

150° UNITA' D'ITALIA, PRESENTATO IN COMUNE IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI. BENEDETTI INVITATO DA NAPOLITANO A TORINO (foto TO®)

Gio, 10/03/2011 - 16:20

Condividi su:


150° UNITA' D'ITALIA, PRESENTATO IN COMUNE IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI. BENEDETTI INVITATO DA NAPOLITANO A TORINO (foto TO®)

(Jac. Brug.) – Presentato oggi, nella sala dello Spagna del Palazzo Comunale di Spoleto, il programma degli eventi che si terranno in occasione del 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia. Il programma, sebbene non sia comprensivo di alcune iniziative ancora “in fieri”, come sottolineato dal dirigente della cultura Sandro Frontalini, è già abbastanza completo. Si inizia con due conferenze, previste per l'11 ed il 16 di marzo presso la biblioteca comunale “G. Carducci”, che tratteranno i seguenti argomenti: “Dallo Statuto Albertino alla Costituzione Repubblicana” e “Pompeo e Paolo Campello protagonisti del risorgimento”. Mercoledì 16 sarà anche l'occasione per vedere, al Teatro Caio Melisso, lo spettacolo “Le avventure di Pinocchio”, messo in scena dagli alunni delle classi quinte della scuola primaria F. Toscano.

Sarà però Il 17 marzo, “compleanno” dell'Italia, il giorno più denso di iniziative. Si andrà dalla disposizione di una corona sulla Lapide ai Garibaldini nel cimitero civico al picchetto in armi in Piazza Pianciani del 1° reggimento dei Granatieri di Sardegna, battaglione “Cengio”, passando per l'inaugurazione della mostra “Risorgimento! Protagonisti ed antagonisti”, nelle fotografie della collezione Fondazione Cassa di Risparmio. Inoltre, l'ingresso ai musei cittadini sarà gratuito per l'intera giornata.

La Presidente del Consiglio Comunale Patrizia Cristofori ha voluto sottolineare la decisione di partecipare ad un momento storico così importante per l'Italia con una seduta straordinaria del Consiglio, fissata proprio per giovedì 17 marzo, alle 9.30. “La seduta del 17 marzo rappresenterà un momento di riflessione sulle forti radici del nostro paese, che dovrebbero tenere uniti tutti gli italiani e prevalere sui motivi di divisione e di contrasto. Durante il Consiglio – ha proseguito la Cristofori – è previsto l'intervento del dottor Filippo Troiani che parlerà delle vicende di Spoleto nel risorgimento nazionale”.

Le iniziative proseguiranno anche nel mese di Maggio, con altre conferenze e spunti di riflessione sulla storia e sul significato dell'Italia unita. Tra quelle non ancora ufficializzate nel calendario, Sandro Frontalini ha voluto ricordare la giornata delle scuole di sabato 12 marzo, con oltre 300 studenti spoletini che saranno ospitati nella Scuola di Polizia per assistere al concerto della banda musicale “Città di Spoleto”.

Proprio delle scuole, e del lavoro che i docenti col supporto dell'amministrazione comunale stanno portando avanti già dallo scorso anno, ha voluto parlare l'assessore alla scuola e alle politiche giovanili Battistina Vargiu. “Il lavoro che si fa nelle scuole – ha detto – è più silenzioso di altri, ma è di fondamentale importanza. Già l'anno scorso eravamo entrati nel clima dell'Unità nazionale con dei progetti inerenti la Carta Costituzionale. Quest'anno, ovviamente, abbiamo incentrato il lavoro sul tema dell'Unità d'Italia, con l'obiettivo comune di far lavorare e riflettere i ragazzi circa il significato di un evento di questa portata, aiutandoli ad interpretarne il suo significato e ad inserirlo nel contesto storico attuale. I progetti sull'Unità d'Italia – ha concluso l'assessore – vanno oltre il programma su carta, in particolar modo nelle scuole, dove si deve perseguire l'obiettivo di formare i ragazzi nel rispetto dei principi della democrazia”.

Il Sindaco Benedetti, oltre i ringraziamenti di rito a enti, fondazioni, associazioni e istituzioni che hanno permesso la realizzazione di un programma così importante, ha parlato dell'importanza di questa festa, auspicando che possa essere “una festa di tutta la città e di tutto il nostro paese”. Per questo, ha rivolto un appello ancora più diretto alla cittadinanza spoletina. “Sarebbe bello – ha detto – che in tutte le abitazioni del Comune di Spoleto fosse esposto un tricolore, come chiaro segnale di partecipazione emotiva a questa festa. Persino sui pullman – ha sottolineato – nel giorno 17 verranno apposti i loghi del centocinquantenario dell'Unità d'Italia”. Poi, con una punta di orgoglio campanilista, il Sindaco ha annunciato che il 18 marzo sarà alla festa ufficiale al Teatro Regio di Torino, invitato direttamente dal Presidente della Repubblica Napolitano per rappresentare Spoleto, insieme alle delegazioni di altre città italiane a cui è stato riconosciuto un ruolo importante nel risorgimento italiano”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!