Volley, la Sir sbanca Verona e torna a sognare

Volley, la Sir sbanca Verona e torna a sognare

La squadra cresce, con Leon e Atanasijevic un grande Podrascanin


share

I Block Devils sbancano il temibile Agsm di Verona e scacciano definitivamente i malumori dopo la grande delusione della Supercoppa. Nell’antico della seconda giornata di Superlega, oltre ai tre punti, contro la Calzedonia (avversario sicuramente più quotato di latina) gli uomini di Bernardi trovano una prestazione eccellente sotto il profilo tecnico e caratteriale dimostrando progressi importanti nel gioco e nell’amalgama tra i reparti.

Saltano e cantano alla fine i circa centocinquanta Sirmaniaci presenti sulle gradinate, che vedono la loro squadra, rivoluzionata in estae, cresce in intesa e solidità di gioco.

Facile parlare del servizio (9 ace a fronte di soli 8 errori) e del muro (11 punti diretti nel fondamentale), ma la Sir ha dimostrando qualità in particolare nella fase break, lavorando molto bene in difesa (con Colaci a guidare da par suo la seconda linea) e trovando tante soluzioni in contrattacco. Il lavoro settimanale al PalaBarton prosegue e, se tanti restano ancora i margini di miglioramento (vedi ad esempio alcune situazioni di muro su attacco scontato), certamente i ragazzi dimostrano progressi notevoli ed assolutamente confortanti.

Sono Leon (premiato Mvp dai giornalisti scaligeri) ed Atanasijevic i migliori realizzatori nella metà campo di Perugia. 16 punti a testa per i due frombolieri dei Block Devils, entrambi abbondantemente sopra il 50% in attacco, autori in coppia di 8 ace (5 per il cubano e 3 per l’opposto serbo che infila anche 3 muri) e spesso e volentieri chiave per scardinare il dispositivo di difesa avversario.

Ma grandissimo è stato Podrascanin: 11 i punti del centrale serbo, con 5 muri (decisivi per il break del secondo set) e 100% in attacco, al pari in questo secondo aspetto del compagno di reparto Ricci. Importante anche la crescita di De Cecco nella gestione del gioco e di Lanza nella gestione dell’attacco, mentre Colaci ha dato ampio sfoggio delle sue qualità in ricezione e difesa.

Torna dunque a casa con tre punti e tanta convinzione la Sir dalla temuta trasferta di Verona. Il miglior modo davvero per iniziare il trittico terribile che vedrà i Block

IL TABELLINO

CALZEDONIA VERONA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3

Parziali: 12-25, 17-25, 18-25

CALZEDONIA VERONA: Spirito 2, Boyer 13, Alletti, Solè 6, Manavi 5, Sharifi 2, De Pandis (libero), Savani 2, Marretta, Pinelli, Grozdanov 2, Birarelli. N.e.: Giuliani (libero), Magalini. All. Grbic, vice all. D’Amico.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 16, Podrascanin 11, Ricci 6, Leon 16, Lanza 7, Colaci (libero), Seif 1, Della Lunga. N.e.: Galassi, Piccinelli, Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Armando Simbari – Daniele Rapisarda

LE CIFRE – VERONA: 11 b.s., 3 ace, 32% ric. pos., 9% ric. prf., 36% att., 4 muri. PERUGIA: 8 b.s., 9 ace, 39% ric. pos., 5% ric. prf., 57% att., 11 muri.

share

Commenti

Stampa