Viadotto a rischio crollo, chiusa E45 a Pieve Santo Stefano in entrambe le direzioni

Viadotto a rischio crollo, chiusa E45 a Pieve Santo Stefano in entrambe le direzioni

La chiusura arriva a seguito del sequestro preventivo dello stesso viadotto disposto dalla Procura di Arezzo, Anas sul posto per fornire la documentazione tecnica

share

Sono partite dalle ore 14 di oggi (mercoledì 16 gennaio) le operazioni di chiusura, per motivi di sicurezza, della strada statale 3bis “Tiberina” (E45), in entrambe le direzioni, tra gli svincoli di Canili e Valsavignone, in corrispondenza del confine tra le province di Arezzo e Forlì Cesena. Il provvedimento è stato preso a seguito del sequestro preventivo del viadotto “Puleto”, nel Comune di Pieve Santo Stefano (a pochi km dal confine umbro), disposto su ordine della Procura della Repubblica di Arezzo.

Il viadotto, gravemente degradato e pieno di crepe su vari piloni (foto), è infatti seriamente esposto al rischio di crollo. Anas sta già fornendo in queste ore ai periti della Procura tutti gli elementi conoscitivi tecnici, per rappresentare al meglio le condizioni dell’infrastruttura e i lavori di manutenzione già avviati a dicembre, al fine di consentire una veloce riapertura al traffico ed evitare gravi disagi alla circolazione.


Chiusura E45, i percorsi alternativi per il traffico sulla direttrice Orte-Cesena


Per quanto riguarda i percorsi alternativi sono in corso approfondimenti presso le sedi prefettizie interessate. Anas informerà gli utenti con tutti i canali disponibili in coordinamento con le Autorità competenti, al fine di contenere i disagi.

share

Commenti

Stampa