Valnerina, allarme furti in abitazione | Prefettura stringe su controlli e sicurezza

Valnerina, allarme furti in abitazione | Prefettura stringe su controlli e sicurezza

Riunito il Comitato per l’Ordine e la sicurezza

share

Il tema della sicurezza pubblica nei Comuni della Valnerina, in particolare alla luce dei furti che hanno recentemente interessato quel territorio, è stato l’argomento trattato nell’odierna seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Alla riunione, presieduta dal Prefetto Paolo De Biagi, hanno partecipato il Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Comandante della Polizia Provinciale, i sub Commissari del Comune di Terni e i Sindaci dei Comuni di Arrone, Montefranco, Ferentillo e Polino che avevano chiesto un incontro al Prefetto per coordinare le azioni da mettere in campo per contrastare il fenomeno.

Il Prefetto ha introdotto l’argomento evidenziando come, in effetti, da gennaio ad oggi, nei Comuni della Valnerina si sia registrato un aumento del numero dei furti in abitazione. I Sindaci hanno segnalato come il ripetersi di tali reati stia incidendo negativamente sulla percezione della sicurezza dei cittadini.

È stato rilevato come la recrudescenza dei furti sia prevalentemente imputabile a soggetti provenienti da altri territori che hanno colpito ripetutamente, negli ultimi tempi, i Comuni della Valnerina. A conclusione di un ampio confronto è stata decisa anzitutto una intensificazione dei servizi di controllo del territorio ad opera dell’Arma dei Carabinieri con l’ausilio della Polizia di Stato e del Reparto Prevenzione Crimini.

Sono stati, inoltre, programmati incontri delle Forze di Polizia con la popolazione dei Comuni interessati al fine di suggerire ai cittadini le misure di difesa passiva da attivare per la tutela dei propri beni e per consolidare il rapporto di fiducia e di collaborazione con le stesse Forze dell’Ordine. In tali occasioni sarà in particolare raccomandata la tempestiva segnalazione alle centrali operative di ogni anomalia che i cittadini dovessero registrare nel territorio. La Prefettura e i Comuni della Valnerina verificheranno anche la possibilità di elaborare e adottare uno specifico patto per la sicurezza.

share

Commenti

Stampa