Usl Umbria 1, la cartella clinica elettronica è entrata anche all’Ospedale di Castiglione del Lago

Usl Umbria 1, la cartella clinica elettronica è entrata anche all’Ospedale di Castiglione del Lago

Con Castiglione sta terminando il processo di digitalizzazione negli ospedali dell’azienda | Oltre mille i professionisti ospedalieri formati

share

La Usl Umbria 1 sta ultimando il percorso di digitalizzazione delle attività di reparto nei 5 ospedali di competenza. Dopo Città di Castello, Umbertide, Gubbio-Gualdo Tadino, Assisi e Pantalla, anche l’ospedale di Castiglione del Lago inizierà ad utilizzare nei reparti di degenza il nuovo software di gestione della cartella clinica.

“Si tratta di una rivoluzione non da poco – spiega Manuela Pioppo, dirigente dello Staff Sviluppo, Qualità e comunicazione della Usl Umbria 1 – che consentirà di migliorare l’appropriatezza delle prescrizioni mediche, ridurre l’incidenza degli errori, consentire la raccolta strutturata dei dati, integrare i sistemi presenti negli ospedali (radiologia, laboratorio analisi, anatomia patologica), standardizzare la documentazione clinica, tracciare tutte le attività mediche ed infermieristiche, monitorare puntualmente il consumo di farmaci”.

Entrando nel merito del funzionamento pratico del sistema, il paziente nel momento dell’accettazione, viene fornito di un braccialetto con un codice identificativo al quale fa riferimento il dossier sanitario con tutte le informazioni relative all’attività clinica, dalle analisi diagnostiche, ai farmaci somministrati fino alla lettera di dimissione. Ogni medico e infermiere entra direttamente nella cartella clinica con la propria password e aggiorna le informazioni clinico/assistenziali, necessarie per la gestione della cronicità. La cartella clinica è integrata con tutti i software già esistenti all’interno degli ospedali, dalla gestione percorso oncologico alla gestione del percorso chirurgico, fino al sistema informativo della radiologia a quello del laboratorio analisi nonché al software di gestione del Pronto soccorso.

“Il completamento dell’informatizzazione della cartella clinica ospedaliera – spiega il commissario straordinario della Usl Umbria 1 Luca Lavazza – in tutti gli ospedali della Usl Umbria 1, rappresenta un tassello molto importante per l’ultimazione della rete digitale regionale ospedaliera. Questo, infatti, permetterà di condividere le informazioni anche con la rete territoriale e potrà implementare il fascicolo sanitario elettronico che conterrà tutta la storia sanitaria di ogni cittadino umbro”.

Per poter utilizzare questi nuovi strumenti, inoltre, il personale è stato appositamente formato con dei corsi specifici portati avanti dall’U.O. Tecnologie Informatiche e Telematiche della USL Umbria 1, composta da Barbara Gamboni, Francesco Gioia, Angela Cataliotti, Andrea Baiocco. Per questa specifica formazione sono stati coinvolti circa 600 infermieri, 430 medici, 45 ostetriche 40 fisioterapisti per ognuno dei quali è stata effettuata formazione in aula ed affiancamento a reparto durante le attività lavorativa quotidiana.

share

Commenti

Stampa