Unitre Orvieto presenta l'offerta culturale del 2023 - Tuttoggi

Unitre Orvieto presenta l’offerta culturale del 2023

Redazione

Unitre Orvieto presenta l’offerta culturale del 2023

Sab, 21/01/2023 - 09:48

Condividi su:


Prelibata novità: un percorso teorico-pratico nel gustoso mondo del Cioccolato (dalla coltivazione della pianta, all' uovo di Pasqua),

È stata presentata presso la Sala Consiliare del Comune di Orvieto la sintesi della programmazione didattico-culturale che l’Unitre – Università delle Tre Età di Orvieto prevede per il primo semestre 2023.

Il Presidente e il Consiglio Direttivo, in compagnia di una rappresentanza dei docenti ed esperti incaricati, hanno incontrato gli operatori della stampa e la cittadinanza, accolti da Alda Coppola, Assessore alla Scuola e alle Politiche Sociali. La Professoressa Coppola, nel saluto istituzionale, ha elogiato l’operato dell’Unitre, vero motore di tante iniziative culturali ad alto livello qualitativo e di positivo impatto sociale, e la straordinaria fattività del Presidente Riccardo Cambri, che ha saputo infondere allo storico sodalizio una rinnovata e brillante vitalità.

Il M° Cambri e i membri del Direttivo Prof.ssa Fabrizia Mencarelli (Direttrice dei Corsi) e Dott. Paolo Calistri (Tesoriere) hanno delineato la linea programmatica già avviata col 2023, dopo la lunga pausa per le feste natalizie e di nuovo anno, avvalendosi della collaborazione dei docenti intervenuti.

Si prevede la continuazione di alcune attività attualmente in svolgimento: Rieducazione Funzionale e Attività Fisica Adattata (docente Daniela Vignanelli), Yoga (Federica Manciati), Ascolto Musicale (M° Riccardo Cambri), Patchwork (Patrizia Menghi), Pittura e Arti Visive (Prof. Donato Catamo), Lettura Emozionale (Gianluca Foresi).

Appena partito, con grande riscontro di presenze, il percorso di FiloStoria “Pensare un tempo difficile”, a cura del Prof. Franco Raimondo Barbabella.

Di imminente avviamento i corsi di lingue: Spagnolo (Prof. Emilio Berrocal) ed Inglese (Prof.ssa Rosalba Patrignani), il laboratorio di Fotografia (docenti Roberta Cotigni e Noemi Morelli) e di Informatica (Ing. Gianluca Polegri con la società Engineering).

Dal mese di Febbraio inizieranno due interessanti percorsi culturali: “La spada di San Michele” (docente Arch. Raffaele Davanzo, con l’introduzione di S.E. Gualtiero Sigismondi, Vescovo di Orvieto-Todi) e “Storie di famiglie orvietane tra sette e ottocento” (Prof. Luca Montecchi).

Grande partecipazione si evidenzia per il tour di fine gennaio “Sulle tracce di Porsenna” in quel di Chiusi, autentica capitale dell’Etruria, coordinata dall’Archeologo Giuseppe Della Fina. Il laboratorio di Scacchi (curato da Orvieto Scacchi affiliata Uisp) avrà un’appendice simpatica ed interessante: una partita simultanea fra i 16 allievi Unitre e un campione della federazione nazionale.

Le importanti celebrazioni che interessano le figure di Luca Signorelli (500° dalla morte) e di Pietro Vannucci detto “il Perugino” (500° dalla morte) coinvolgeranno vari disegni culturali, dei quali saranno artefici la Dott.ssa Alessandra Cannistrà, il Prof. Catamo e l’Arch. Davanzo (è in divenire anche un progetto di gemellaggio con l’Unitre di Perugia). Così come per Giovanni Verga (100° dalla morte), che sarà ricordato attraverso un emblematico viaggio fotografico nei luoghi ove è ambientato il romanzo “Mastro Don Gesualdo”, la città di Vizzini, realizzato dal Prof. Carmelo Vecchio. Dell’Ing. Alexandre Gustave Eiffel (100° dalla morte) si occuperà nuovamente l’Arch. Davanzo, con una conferenza che ne ripercorrerà carriera, opere ed intuizioni. Lo scrittore e giornalista Guido Barlozzetti condurrà una guida alla visione del film “Il gattopardo”, diretto da Luchino Visconti (60° dall’uscita).

Altra prelibata novità: un percorso teorico-pratico nel gustoso mondo del Cioccolato (dalla coltivazione della pianta del cacao alla realizzazione di un uovo di Pasqua), che sarà curato dal pasticciere Maurizio di Mario.

A significare la denominazione di Università delle Tre Età, la sede orvietana promuoverà, per il nono anno consecutivo, la borsa di studio “Maria Teresa Santoro” riservata agli studenti di terza media, al fine di omaggiare la memoria della storica professoressa presidente. Dopo il grande successo della prima edizione, sarà inevitabilmente riproposto il laboratorio “Storiellando”, seguito dallo scrittore Andrea Laprovitera e dal Vicepresidente Dott. Alberto Romizi, nel quale i giovanissimi partecipanti sono gli autori e poi gli interpreti di una fiaba che più originale non si potrebbe.

Tutto ciò, e probabilmente altro ancora, è stato, è e sarà frutto dell’impegno e della collaborazione dell’intera Famiglia Unitre”, chiosa il presidente Riccardo Cambri; “dagli associati ai volontari, ai docenti e ai membri del direttivo: tutti si impegnano con profondo senso di civica e mutua responsabilità, che si concretizza in una serie innumerevole di condivisioni culturali, artistiche, ludiche, emozionali, esperienziali che ampliano la mente ed arricchiscono l’anima di tutti i partecipanti. È un privilegio servire e rappresentare questa meravigliosa realtà. L’Unitre ringrazia tutte le Istituzioni ed Attività cittadine, pubbliche e private, per il prezioso sostegno che ci viene offerto”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!