Tutti pazzi per Don Matteo, in 700 a cena | Foto e video

Fan scatenati per la serata insieme agli attori della fiction di Rai Uno. Presidente Marini e Sindaco Cardarelli ballano “Evviva Don Matteo” di Silvestro Proietti

share

Sono arrivati da tutta Italia, fin anche da Aosta, e perfino da Malta a Spoleto per partecipare alla cena con gli attori e una parte della troupe di Don Matteo 10, la fortunata fiction di Rai Uno in onda in prima serata il giovedì e con protagonista Terence Hill. Proprio il noto attore che interpreta il prete detective era forse il personaggio televisivo più atteso alla cena organizzata dalla Confcommercio e dalla ConSpoleto, che ha visto circa 700 presenti, tra cui la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il suo vice Fabio Paparelli, il presidente della Camera di commercio dell’Umbria Giorgio Mencaroni e quello regionale della Confcommercio Aldo Amoni, il sindaco Fabrizio Cardarelli, il suo predecessore Daniele Benedetti ed ovviamente i padroni di casa, i presidenti di Ascom e ConSpoleto, Andrea Tattini e Tommaso Barbanera.

Gli attori presenti – Alla serata (realizzata grazie anche alla collaborazione dell’istituto Alberghiero) hanno preso parte una cospicua rappresentanza del cast di Don Matteo 10. Accanto a Terence Hill (che ha lasciato la sala poco dopo le 22, “perché al mattino si alza alle 4” hanno spiegato i suoi colleghi) sedevano Natalie Guetta (Natalina), Francesco Scali (Pippo), Simone Montedoro (il capitano Giulio Tommasi), Andres Gil (Tomas) Pietro Pulcini (il brigadiere Ghisoni), Sara Zanier (Margherita), Francesco Castiglione (appuntato Barba), Gabriele De Pascali (Alberto), Dalila Pasquariello (Sabrina), Simona Di Bella (Assuntina), Valeria Zazzaretta (la maestra Marisa). Grande è stata la disponibilità da parte loro durante la serata, nonostante fossero letteralmente assaliti dai fan per avere foto e autografi. Non c’era invece Nino Frassica, impegnato per motivi di lavoro.

Le autorità – A salutare i presenti ci hanno pensato le autorità presenti. Il sindaco Fabrizio Cardarelli ha voluto ringraziare, sia il suo predecessore, Daniele Benedetti, che gli sponsor, come la Fondazione Carispo del presidente Sergio Zinni, e “tutti i nostri amici dello staff che hanno resp possibile e renderanno possibile anche in futuro questa bellissima iniziativa”. Il grazie più grande il primo cittadino lo ha rivolto alla governatrice Catiuscia Marini, “che ha deciso di sostenere questa iniziativa in modo importante”. “Sono particolarmente emozionato – ha aggiunto Cardarelli – perché in tv vengono mostrate immagini di Spoleto incredibili. Qui stasera ci sono persone addirittura da Aosta: questo fa capire cosa è il fenomeno ‘Don Matteo’”. “Voglio ringraziare Rai Uno e la Lux Vide, Luca e Matilde Bernabei, – ha detto invece la presidente Marini – perché se questo è possibile è grazie a loro. Dobbiamo ringraziare Rai Uno che ha permesso alla Regione di fare un’attività di promozione e sostegno alla produzione. Abbiamo utilizzato i fondi degli umbri, è stata una scelta precisa da parte della Giunta regionale, perché questa città è, come altre come Assisi, Perugia e Gubbio, uno dei grandi veicoli della promozione dell’Umbria. La nostra regione ha tante potenzialità e non possiamo perderci dietro a begucce di paese. Quello che facciamo lo facciamo nell’interesse dell’Umbria”. Ringraziamenti a chi ha reso possibile che la fiction approdasse a Spoleto sono arrivati anche da Andrea Tattini e Tommaso Barbanera, autori del “trasloco” di Don Matteo da Gubbio alla città del Festival grazie all’intuito di Stefano Galli. Un plauso particolare è andato a Corrado Trionfera, vero regista della macchina organizzativa, “speriamo di vederci presto per una nuova serie” ha detto.

L’esibizione – Ad animare la frizzante serata, con i fan a tratti difficilmente gestibili, ci ha pensato un cantautore di Arrone, Silvestro Proietti, che ha scritto una canzone dedicata a Don Matteo, “Evviva Don Matteo”, e che è stata cantata (in playback) e ballata insieme agli attori della fiction. Momenti esilaranti che sono proseguiti con il bis dell’esibizione, per la quale sono stati chiamati sul piccolo palco anche il sindaco Cardarelli e la presidente Marini. I quali con molta ironia non si sono sottratti al divertente momento.

Le curiosità – Tra i tanti fan, molte erano famiglie con figli (ma c’era comunque gente di ogni età), c’era anche un bambino che indossava un abito da agente della Forestale e che si è fatto autografare il berretto da Terence Hill. Oltre alle due sale dove cenavano i fan, invece, nel piano rialzato del ristorante erano presenti i membri della Banda musicale dell’Arma dei carabinieri, che si erano esibiti poco prima al Teatro Nuovo.

share

Commenti

Stampa