Trevi, appello del sindaco per Capodanno sicuro - Tuttoggi

Trevi, appello del sindaco per Capodanno sicuro

Claudio Bianchini

Trevi, appello del sindaco per Capodanno sicuro

Nessuna ordinanza ma invito al 'senso di responsabilità'
Gio, 31/12/2015 - 15:54

Condividi su:


Nessuna ordinanza contro i botti, ma l’appello al senso di responsabilità dei cittadini.

Lo ha confermato il sindaco Bernardino Sperandio, che ha scelto di intervenire con una raccomandazione alla cittadinanza, che invita appunto a evitare l’uso dei botti nei luoghi pubblici, e dove possano costituire un pericolo per le persone e gli animali, al fine di tutelare la sicurezza, l’incolumità dei cittadini, la tutela degli animali e le condizioni di vivibilità e salubrità del territorio.

L’appello è rivolto a tutte le persone sensibili e civili affinché non utilizzino botti o li utilizzino secondo precise indicazioni.

“Ci appelliamo al senso di responsabilità individuale e collettiva, al senso civico, scrive il primo cittadino, invitando a vivere serenamente i festeggiamenti per il nuovo anno, evitando di utilizzare materiali che mettono a repentaglio la salute di persone e animali. Un’attenzione nello specifico deve essere rivolta verso le categorie più deboli: ammalati, anziani, bambini, e verso gli animali”.

Nella lettera aperta ai cittadini, anche una serie di raccomandazioni sull’acquisto di materiali da fare esclusivamente presso rivenditori autorizzati, al rispetto delle istruzioni per l’uso e la distanza minima di sicurezza; inoltre il consiglio ad evitare di utilizzarli in zone affollate per la presenza di feste, riunioni o altri motivi e in tutte le aree nelle quali l’esplosione del prodotto pirico potrebbe ingenerare incendi e comunque sempre nel rispetto delle principali norme di sicurezza e convivenza

L’appello del sindaco – che raccomanda di avere particolare riguardo alle aree a distanze inferiori a 200 mt da ospedali, luoghi di ricovero e cura-  auspica un’attenta vigilanza degli organi preposti sul corretto uso dei dispositivi anche nei luoghi privati, sul rispetto delle istruzioni da parte dei minori per evitare che raccolgano ordigni inesplosi e ai proprietari di animali d’affezione, di vigilare e attivarsi affinché il disagio degli animali determinato dagli scoppi non causi danni alle persone e agli animali stessi.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!