Trasimeno, tavolo di confronto per riorganizzare i servizi sanitari

Trasimeno, tavolo di confronto per riorganizzare i servizi sanitari

Ne fanno parte Regione Umbria e Comuni dell’area del Trasimeno | Barberini: “Analizzate criticità dei servizi e possibili sviluppi”

share

Un tavolo di confronto, tra Regione Umbria e Comuni dell’area del Trasimeno, si è costituito per affrontare il tema della riorganizzazione dei servizi sanitari di questo territorio: lo ha reso noto l’assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, a margine di una riunione, che si è tenuta ieri pomeriggio nella sede della Regione Umbria a Perugia, con i sindaci di Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Piegaro e Tuoro sul Trasimeno.

  “È stato un incontro proficuo – ha riferito Barberini – nel corso del quale abbiamo analizzato le criticità, la situazione dei presidi ospedalieri, delle residenze sociosanitarie, delle strutture di riabilitazione e dei servizi territoriali e distrettuali, nonché i possibili sviluppi delle attività sanitarie in quest’area importante dell’Umbria. L’obiettivo è dare risposte più efficaci ai bisogni dei cittadini, tenendo conto di tutti gli aspetti legati alla riorganizzazione già avviata. Si è subito deciso di dare continuità al tavolo di confronto, per misurare concretamente obiettivi e risultati, con riunioni periodiche aperte anche alle strutture tecniche affinché le decisioni assunte vengano attuate nel più breve tempo possibile”.

“L’iniziativa – conclude l’assessore – è stata riconosciuta utile dai rappresentanti dei vari Comuni coinvolti. Le valutazioni che emergeranno dal confronto verranno inserite anche nel nuovo Piano sanitario regionale, in corso di elaborazione. Il prossimo incontro è previsto a breve, in uno dei territori interessati”.

share

Commenti

Stampa