Trading online su commodities: tutto quello che devi sapere - Tuttoggi

Trading online su commodities: tutto quello che devi sapere

Redazione

Trading online su commodities: tutto quello che devi sapere

Trading online in commodities, o materie prime, per chi è in cerca di un mercato meno soggetto a variazioni repentine
Lun, 17/02/2020 - 09:37

Condividi su:


Fare trading online in commodities, o materie prime, rappresenta da tempo una delle scelte più nteressanti per chi è in cerca di un mercato meno soggetto a variazioni repentine rispetto al forex, ai CFD e alle criptovalute.

Il trading su materie prime, infatti, proprio per la loro estrema importanza per l’intero mondo della produzione, risulta essere molto più stabile, soggetto a poche regole fondamentali, facili da tenere a mente e, soprattutto, molto meno volatile rispetto ad altri settori.

Partendo da alcune informazioni che abbiamo raccolto su questo sito dedicato al trading online, abbiamo raccolto, qui di seguito, consigli, suggerimenti e informazioni utili per chiunque voglia approcciarsi a questo mondo in maniera seria e professionale.

Come funziona il trading sulle commodities?

Il pattern del trading sulle materie prime è chiamato mean reverting, ad indicare un settore ove le oscillazioni del valore tendono sempre e comunque a ritornare al valore medio. Questo ne definisce la forte stabilità e permette una facile identificazione delle due principali fasi, quella di ribasso e di rialzo dei prezzi.

  • Il rialzo indica la fase di sopravvalutazione del valore della materia prima, indice di un successivo ribasso per il ritorno al valore medio;
  • Il ribasso, invece, indica la fase di sottovalutazione del valore della materia prima, suggerendo un successivo rialzo;

Riuscire a identificare con chiarezza la fase corrente e individuarne le cause sono le operazioni fondamentali per riuscire a fare investimenti di successo nel settore. In particolar modo, proprio in quanto le materie prime sono alla base dell’intera economia mondiale, la previsione delle variazioni di valore comportano conoscenze non solo economiche, ma anche geografiche, politiche e metereologiche.

Se decidete di investire nel mercato delle materie prime, infatti, dovrete tenervi informati su:

  • Situazione politica del paese in cui viene prodotta la materia prima (difficoltà nei trasporti, guerre, catastrofi naturali e condizioni meteo): ad esempio, le guerre in Medio Oriente hanno un impatto enorme sul mercato del petrolio, così come essere informati sulle evoluzioni dei paesi delle Ande e del Messico è fondamentale per un’accurata previsione degli andamenti del mercato del rame;
  • Andamento delle valute: la variazione delle condizioni di cambio di una valuta si riflettono anche sul valore delle materie prime, soprattutto nel caso di quelle nazioni che fondano gran parte della propria economia sulla cospicua disponibilità di quella materia prima;

L’ampia gamma di conoscenze richieste e l’impatto che questo mercato ha sull’intera economia mondiale è uno dei suoi maggiori punti di forza: l’investitore di materie prime, infatti, difficilmente dovrà affrontare la noia e lo stress dovuti a dover fronteggiare sempre e comunque un solo tipo di analisi. Attraverso il lavoro di preparazione all’investimento, infatti, scoprirete man mano le variegate realtà che compongono il mondo fino ad arrivare a cogliere un senso negli avvenimenti che caratterizzano la geopolitica contemporanea che spesso restano nascosti sotto le nude notizie.

Le principali commodities su cui investire

Le principali materie prime su cui poter investire e trarre profitti cospicui sono, fondamentalmente, tre:

  • Idrocarburi: non solo petrolio, ma anche il gas costituiscono uno dei mercati con maggior liquidità al mondo. L’alta domanda e la disponibilità relativamente limitata lo rendono un settore estremamente dinamico. Se per il petrolio risulta essere fondamentale lo studio dell’andamento del dollaro americano e il continuo aggiornamento sulle nuove tecnologie di estrazione, il gas, invece, vi porterà alla scoperta dei più delicati equilibri geopolitici;
  • Rame: il rame è sicuramente uno dei metalli più appetibili per via dell’altissima richiesta, dei numerosi impieghi e della disponibilità relativamente bassa;
  • Oro: fare trading sull’oro necessita di una buona conoscenza degli equilibri di potere economici internazionali. L’oro, infatti, è impiegato come una sorta di garanzia economica a livello planetario, motivo per cui è caratterizzato da un’ottima volatilità e da una stretta dipendenza dagli assets finanziari.

Broker di commodities: XTB e plus500

Tra i tanti broker che offrono la possibilità di fare trading sulle materie prime, XTB è sicuramente una scelta da prendere in considerazione: broker affidabile, è l’unico disponibile sul web che permette di fare trading su ben 21 diverse commodities, imponendosi come una soluzione affidabile per chiunque decida di investire in materie prime.

Un altro broker molto interessante per fare trading online sulle materie prime è, sicuramente, plus500. Questa piattaforma di trading, infatti, è da anni uno dei punti di riferimento del settore e permette di investire su tantissime commodities a condizioni di mercato che ben si adattano sia ai professionisti che ai broker alle prime armi.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!