Torneo dei Santi, quando il basket non ha età

Torneo dei Santi, quando il basket non ha età

Redazione

Torneo dei Santi, quando il basket non ha età

Mer, 27/10/2021 - 11:18

Condividi su:


A Città della Pieve e Chianciano la tre giorni del Torneo dei Santi riservato ai giocatori over 50 | Il programma

Torneo dei Santi, quando il basket non ha età. Rendere la pallacanestro uno sport accessibile a tutti e diffondere il Metodo Golden Players ai giovani cestisti. Questo l’obiettivo di “Golden Players Italia”, associazione nata dall’intuizione del presidente Virgilio Marino e dalla spinta organizzativa di Paolo Maltinti. Coordinando uno staff di capaci appassionati si battono ormai dal 2018 per trovare un punto di unione tra le vecchie e le nuove generazioni innamorate della palla a spicchi. Alla base c’è l’idea di creare un vero e proprio “Metodo Golden Players” attraverso il coinvolgimento di ex giocatori che hanno avuto successo nello sport e nella vita. Un metodo che porta avanti e “sponsorizza” uno stile di vita ispirato a sani valori, dentro e fuori dal campo, e che ha come esempio concreto proprio i tanti ex giocatori che hanno aderito al progetto.

Oggi i Golden Players sono un gruppo di oltre 400 atleti “Over 50” con alle spalle importanti risultati sportivi e che hanno raggiunto il successo nella vita privata grazie agli insegnamenti dello sport. Attraverso il loro esempio, vogliono lanciare un messaggio forte ai giovani cestisti condividendo le loro conoscenze tecniche e la loro esperienza di sport e di vita. Diffondere esempi positivi e allo stesso tempo continuare a divertirsi in campo e fuori organizzando tornei ed eventi.

Torneo dei Santi

La “ASD Flyers”, associazione sportiva operante lungo il Lago Trasimeno e nei territori limitrofi, ha sposato in pieno gli obiettivi dei Golden Players. da questa collaborazione nasce il “Torneo dei Santi”, che sabato 30, domenica 31 e lunedì 1° novembre ospiterà un centinaio di atleti provenienti da Roma, Milano, Bologna, Napoli, Livorno, Caserta, Jesi e ovviamente dall’Umbria, a rappresentare alcuni dei centri che negli anni hanno fatto la storia del basket in Italia. Con un approccio che coniuga i valori dello sport con le opportunità del turismo sportivo, il torneo mira, tra l’altro, a presentare ai partecipanti le bellezze e le eccellenze dei Comuni che lo ospitano, in un’area a cavallo tra Toscana ed Umbria che ben si presta a questo tipo di manifestazioni per strutture, accoglienza, ricchezza paesaggistica, storica e culinaria.

Il programma

Saranno 8 le squadre che si affronteranno ad eliminazione diretta. Sabato 30 ottobre i quarti di finale che si svolgeranno nei palazzetti di Chianciano e Città della Pieve tra le 12 e alle 18: poi trasferimento all’Agriturismo Poggio Santa Maria, nel territorio di Castiglione del Lago fra Gioiella e Vaiano, dove alle 18:45 si terrà una conferenza stampa seguita, alle 19:30, dal sorteggio delle semifinali e alle 19.45 da un “wine tour” con degustazione di vini e di prodotti tipici locali. Domenica 31 semifinali a Chianciano e Città della Pieve alle 9:30 e alle 11:30; in serata cena del torneo al Fortuna Resort di Chianciano. Lunedì 1° novembre le finali dalle 9 a Città della Pieve e dalle 10 a Chianciano con premiazioni e saluti.

Basket senza età

I Golden Players in tutta Italia organizzano giornate di basket e divertimento sia per gli “Over 50” che per i bambini e ragazzi coinvolti negli stage gratuiti tenuti prima delle gare dai Golden Players. Nel futuro prossimo ci sono tante idee da realizzare e eventi da organizzare, come la IV “Conference Campania Over 50” che partirà a marzo 2022. L’obiettivo primario resta comunque quello di allargare la base con Golden Players Club in tutta Italia, creare quindi degli organi territoriali a supporto delle conference regionali e delle manifestazioni a livello nazionale e internazionale per rappresentative Over 50, 55, 60 e 65. È così che sono nati i Golden Players Caserta di Piero Giani, i Golden Players Livorno di Paolo Maltinti, i Golden Players Roma guidati da Alessandro Mechelli, Luca Magni di Prato, Maurizio Secchi, Carlo Sigillo e Roberto Vismara di Milano, Fabio Gorga a Sala Consilina, Renato Bonanno nell’area Flegrea, Maurizio Lorusso di Foligno, a Castiglione del Lago con Matteo Cardinali e Max Jovane, con Fabio Giuffra a Genova, Graziano Bracali e Max Midulla a Bologna, Luca Allegrini di Jesi e in tante altre città che stanno entrando a far parte del progetto. Coinvolgimento di ex giocatori e appassionati, diffusione del progetto, partnership con società sportive, istituzioni e sponsor, organizzazione di eventi e momenti di condivisione dei valori Golden Players. Questo è ciò che l’associazione si è prefissata di realizzare e per cui si è già messa all’opera con passione ed energia. 

(foto di repertorio)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!