Todi,  il Tempio della Consolazione inserito nella cartellonistica lungo la E45

Todi, il Tempio della Consolazione inserito nella cartellonistica lungo la E45

Su iniziativa di ETAB il noto Tempio tuderte è stato indicato nella cartellonistica per segnalare  i luoghi di particolare interesse storico e artistico

share

Nei giorni scorsi, su iniziativa del Consiglio di Amministrazione di ETAB La Consolazione, è stato installato dalla competente Direzione di ANAS, nei pressi dell’uscita di Todi Sud, il cartellone che indica il Tempio della Consolazione tra i luoghi di interesse storico ed artistico del territorio tuderte.

Il Consiglio di ETAB intende ringraziare la competente direzione di ANAS per la sensibilità dimostrata e per aver condiviso l’esigenza di promuovere i beni di particolare pregio del nostro territorio che è di fatto un museo diffuso“grazie al quale è possibile la scoperta o la ri-scoperta di una storia dalle radici lontante sulla via degli antichi pellegrinaggi.

Questo importante risultato è frutto di una politica di promozione della conoscenza e di crescita economica/culturale, capace di innescare processi virtuosi di formazione e sviluppo territoriale che si muove in coerenza con le altre politiche adottate dal Cda di ETAB per la promozione del Tempio della Consolazione come ad esempio i cantieri, anche sperimentali per tutelare le settecentesche statue in gesso, i nuovi strumenti di promozione culturale (realtà aumentata e nuove tecnologie) nell’ambito dei progetti finanziati dal GAL media Valle del Tevere e dal Governo con il progetto Bellezz@ per il quale si sta approntando il progetto esecutivo di ulteriori interventi e promozione territoriale.

In questa direzione va l’impegno dell’Amministrazione di ETAB nel confermare, anche in futuro, l’apertura del Tempio per 365 giorni l’anno evitando chiusure anche durante le inevitabili, seppur necessarie, fasi di cantiere; vale la pena di ricordare che il Tempio è il sito culturale/storico che, nel corso dell’anno, vanta la maggiore apertura nel territorio tuderte.

In coerenza con queste azioni vi è anche il “progetto Leonardo” che ha, in occasione dei 500 anni dalla morte dell’insigne artista italiano, il preminente fine di promuovere la ripresa della ricerca scientifica intorno all’idea progettuale del Tempio della Consolazione da troppi anni trascurata.

All’inizio del prossimo autunno sono previsti, inoltre, incontri con le scuole di ogni ordine e grado per presentare le nuove tecnologie che saranno a breve fruibili nel Tempio.

share

Commenti

Stampa