Todi, al via il 28 settembre un nuovo ciclo di conferenze sul tema “La Grande Guerra 100 anni dopo”

Todi, al via il 28 settembre un nuovo ciclo di conferenze sul tema “La Grande Guerra 100 anni dopo”

Primo appuntamento dal titolo “Nulla sarà più come prima” | Relazioni del prof. Giuseppe Parlato e del dott. Gianni Scipione Rossi

share

L’Amministrazione Comunale di Todi prosegue nella programmazione di grandi eventi legati alla ricorrenza del Centenario della Prima Guerra Mondiale.

Dopo alcune riuscite conferenze nella prima parte del 2018, con la partecipazione di insigni relatori, prosegue l’avvicinamento al 4 Novembre con un nuovo ciclo che prenderà il via il 28 Settembre. Con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Todi, la Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice organizza una iniziativa culturale nel quadro del Centenario della Grande Guerra.

Una iniziativa che si articola in una serie di conferenze-incontri di analisi e approfondimento dei temi storiografici relativi al primo conflitto mondiale, con particolare riguardo al coinvolgimento degli studenti degli istituti superiori oltre che della cittadinanza tutta.

Il primo incontro si terrà appunto il 28 settembre alle ore 10.00, nella Sala del Consiglio, Palazzi Comunali, (piazza del Popolo), con il titolo “Nulla sarà più come prima”. Introducono il sindaco di Todi Antonino Ruggiano e l’Assessore alla Cultura Claudio Ranchicchio. Relazioni del prof. Giuseppe Parlato, ordinario di storia contemporanea nella Università degli studi internazionali di Roma, presidente della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice, e del dott. Gianni Scipione Rossi, giornalista e storico, vicepresidente della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice, con la partecipazione di alcune classi in rappresentanza delle Scuole Tuderti.

Il 20 ottobre, alle ore 17.00 l’incontro sarà sui temi “I cattolici italiani tra patriottismo e fede”, con la dott.ssa Maria Chiara Mattesini, giornalista e storica, Università di Roma Tor Vergata, e “Il dopoguerra dei combattenti: divisioni e stati d’animo”,  con la dott.ssa Cristina Baldassini, ricercatrice in Storia delle dottrine politiche, Università di Perugia. Coordina Gianni Scipione Rossi.

“Quando la letteratura racconta la guerra” sarà il tema del 2 novembre, con la prof.ssa Simonetta Bartolini, docente di letteratura italiana nella Università degli studi internazionali di Roma e con Giuseppe Parlato.

Si chiude 17 novembre 2018, alle ore 10.00, sul tema “Le conseguenze del conflitto tra scenario internazionale e modernizzazione”. Intervengono il prof. Silvio Berardi, docente di storia contemporanea Università Niccolò Cusano Roma, il dott. Andrea Perrone della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice, il prof. Marco Zaganella, docente di storia economica Università dell’Aquila e con Giuseppe Parlato.

share

Commenti

Stampa