I 'Tifernauti' Alberto Brizzi e Marco Capaccioni festeggiano 30 anni di musica - Tuttoggi

I ‘Tifernauti’ Alberto Brizzi e Marco Capaccioni festeggiano 30 anni di musica

Redazione

I ‘Tifernauti’ Alberto Brizzi e Marco Capaccioni festeggiano 30 anni di musica

Una vita sui palchi delle grandi star, un loro brano è nella colonna sonora di un film candidato all'Oscar | Le celebrazioni coi big dalla musica venerdì 24 febbraio nella Sala del Consiglio comunale
Mar, 21/02/2017 - 16:10

Condividi su:


I ‘Tifernauti’ Alberto Brizzi e Marco Capaccioni festeggiano 30 anni di musica

Con un brano candidato agli Oscar e camei benaugurali di grandi nomi della musica internazionale, Alberto Brizzi e Marco Capaccioni, a Città di Castello noti come Tifernauti, ma tra gli addetti ai lavori come Sound Studio Service, festeggeranno venerdì 24 febbraio, alle ore 17.30, nella Sala del Consiglio comunale, i loro 30 anni di attività.

Sarà una bella giornata per molti motivi” commenta il vicesindaco e assessore alla Cultura Michele Bettarelli: “In primo luogo perché sono nati professionalmente grazie ad un progetto del Comune per i giovani imprenditori e questo ci fa sentire in qualche modo partecipi del loro successo; in secondo luogo perché rappresentano un’eccellenza tifernate riconosciuta nel mondo nel loro settore; infine perché non sono cervelli in fuga ma talenti riconosciuti in patria come dimostrano le tante collaborazioni in occasione di eventi cittadini”.

Inventori di Dj Shopping e delle illuminazioni artistiche, supporto tecnico delle principali manifestazioni, promotori di spazi culturali e semplici abitanti di questa città, Brizzi e Capaccioni non nascondono l’emozione in vista di sabato: “Festeggiamo nella sede comunale, con un misto di nostalgico affetto e gratitudine, l’esperienza che nella nostra professione ci ha portato in ambienti di altissimo livello anche all’estero ma che ha spesso convissuto con la volontà di traslare qualcosa di positivo per la nostra città, a nostro modo. Ci è capitato di curare programmi TV in diretta televisiva su 40 paesi con uno staff corposo e Lady Gaga o i Maroon5 sul palco, e qualche giorno dopo calzare il cappello dei Tifernauti e tirare cavi in piazza per collegare le postazioni del DJ shopping. Questa dualità ci rappresenta molto, anche se per alcuni immagino rimarremo inevitabilmente i Tifernauti”.

All’iniziativa in Comune, presentata da Sara Nocciolini, speaker e animatrice di Radio Wave, parteciperanno il sindaco Luciano Bacchetta, il vicepresidente della Fondazione Burri Rosario Salvato (con cui Brizzi e Capaccioni hanno collaborato per il Centenario), Jane Frazer di Mtv e, in collegamento, tanti amici di prestigio, tra i quali sono stati annunciati Salvatore Sciarrino, Max Casacci dei Subsonica, il direttore della comunicazione del Teatro Verdi di Firenze Riccardo Basile, Frankie hi-nrg, Michelangelo Pulci e Giorgia.

Per l’occasione sarà trasmesso anche il brano, inserito nel film di animazione “Pear, cigar e cigarettes”, attualmente candidato agli Oscar. Il pezzo, dal titolo “Paradise place”, fu scritto e realizzato da Brizzi e Capaccioni negli studi di Città di Castello, in Corso Vittorio Emanuele, nel 1993, acquistato da un agente londinese e finito per le strane vie della musica di qualità e, per caso, sulla scrivania del produttore canadese del lungometraggio, che lo ha inserito nella colonna sonora.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!