Tesserini provvisori, il Tar "salva" la stagione venatoria, ma condanna la Regione a risarcire il Wwf

Tesserini provvisori, il Tar “salva” la stagione venatoria, ma condanna la Regione a risarcire il Wwf

Massimo Sbardella

Tesserini provvisori, il Tar “salva” la stagione venatoria, ma condanna la Regione a risarcire il Wwf

Gio, 02/12/2021 - 15:34

Condividi su:


La sentenza sul caos tesserini del 2020: sanato dall'arrivo di quelli definitivi | La Regione dovrà però pagare le "spese di lite"

Il Tar “salva” la passata stagione venatoria, iniziata con i tesserini provvisori realizzati dalla Regione a causa del ritardo della tipografia che doveva stamparli.

Per i giudici amministrativi, che già avevano respinto la richiesta di sospensione cautelare chiesta dal Wwf, il fatto che da ottobre 2020 siano stati poi consegnati i tesserini ufficiali fa venir meno l’interesse al ricorso. Sanato quindi il mese di caccia fatto con i tesserini provvisori e tutte le conseguenze determinazioni della Regione Umbria che erano state impugnate dagli ambientalisti.

Niente “sentenza-monito”

Il Wwf chiedeva comunque un giudizio di merito, allo scopo di avere una sorta di “sentenza-monito” per il futuro sull’ammissibilità dei tesserini provvisori. Cosa che però il Tar dell’Umbria ha respinto, proprio perché nel frattempo è venuto meno l’interesse a ricorrere, essendo stati consegnati i tesserini ufficiali.

Regione condannata alle spese

Tuttavia nella stessa sentenza condanna la Regione Umbria al pagamento delle “spese di lite” al Wwf (quantificate in 2 mila euro), riconoscendo comunque che il tesserino provvisorio quale quello adottato dalla Regione Umbria “appare inidoneo a consentire il corretto esercizio dell’attività di vigilanza sul rispetto delle condizioni per lo svolgimento dell’attività venatoria”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!