Terni, festa delle scuole tra droga e alcol  | Coma etilico, ragazza perde temporaneamente la vista

Terni, festa delle scuole tra droga e alcol | Coma etilico, ragazza perde temporaneamente la vista

Gravi episodi legati all’abuso di alcol, ora entrambi stanno bene

share

Lo scorso sabato si è chiusa la scuola e, come da tradizione, a Terni è stata organizzata la festa delle scuole. Festa per modo di dire visto che alcuni giovani hanno avuto ben poco da festeggiare. Coma etilico, perdita momentanea della vista e mancamenti vari per abuso soprattutto di alcol, ma non è mancata la droga, soprattutto MDMA.

Già dalle prime ore della sera di sabato, a partire dalle 21.00, già molti erano evidentemente ubriachi e in centro, nei pressi del punto di ritrovo della ‘navetta’ che avrebbe portato i ragazzi nella discoteca della festa, molti erano sdraiati in terra dopo essersi sentiti male, tra bottiglie rotte, urla, danneggiamenti vari ad auto e vetrine.

Qualcuno è stato soccorso dagli amici, altri dai genitori, ma per i più irrequieti c’è voluto l’intervento del 118. Tra i vari casi, due in particolare sono sembrati di una certa gravità. Un ragazzo finito in coma etilico e una ragazza che, a causa dell’eccessivo consumo di alcol, aveva perso temporaneamente la vista. La giovane si è sentita male mentre stava ‘festeggiando’ e gli amici che erano con lei, spaventati perché diceva di non vedere più, hanno deciso di dare l’allarme al 118. La ragazza è stata trasferita al Pronto Soccorso di Terni, dove il personale medico l’ha presa in cura. In realtà la giovane ha avuto ‘soltanto’ un annebbiamento temporaneo della vista per l’abuso di alcol, mentre gli esami tossicologici sono risultati negativi. Dopo una notte passata in ospedale per smaltire la sbronza, la giovane è stata dimessa la mattina dopo.

Per quanto riguarda il ragazzo finito in coma etilico anche lui ora è in buone condizioni di salute, ma lo spavento è stato grande. Il giovane si è accasciato a terra improvvisamente mentre era con i suoi amici che hanno subito dato l’allarme al 118 che ha provveduto a trasferire il paziente in codice rosso al Pronto Soccorso. Grazie alle cure del personale sanitario e dopo qualche ora di riposo, il giovane ha ripreso i sensi ed è riuscito a mettersi in contatto con i genitori.

share

Commenti

Stampa