Terni Air, aviosuperficie Leonardi protagonista | Terni e Perugia ‘volano insieme’

Tutto pronto per la festa degli aerei | Il programma

share

Terni Air prende quota: la manifestazione dedicata agli appassionati di volo, ma anche a tutti i cittadini che vogliono avvicinarsi a questo affascinante mondo, è pronta per la prima edizione che, sabato 15 e domenica 16, porterà all’Aviosuperficie “Alvaro Leonardi” circa 150 velivoli ed espositori provenienti da tutta Italia.

L’evento è stato organizzato dai “Piloti di classe” e dall’Aero Club Terni del presidente Giampiero Giacomin, con il sostegno del Comune di Terni e e della società TerniReti che gestisce l’area dell’aviosuperficie, una delle più apprezzate a livello nazionale per la qualità delle strutture e dei servizi che offre agli utenti.

Compatibilmente con le condizioni meteo, che saranno fondamentali per avere il numero di partecipanti previsto, sarà una grande festa e un’occasione per far conoscere ai cittadini ternani uno spazio ancora poco valorizzato e sfruttato a livello sportivo e socio culturale.

Alla presentazione di Terni Air, che ha avuto luogo nel pomeriggio di oggi proprio all’aviosuperficie, erano presenti anche il sindaco Leonardo Latini e l’assessore allo Sport Elena Proietti, il Ten. Col. Filippo Conti dell’Aeronautica Militare e il direttore generale di TerniReti, Vincenzo Loperfido.

“L’aviosuperficie di Terni è una delle migliori d’Italia – ha sottolineato il sindaco Latini – ma ancora poco conosciuta dai nostri concittadini. Questo sarà un evento che permetterà di far conoscere il nome di Terni a livello nazionale per l’eccellenza dei servizi che offre nel settore”.

Giudizio ampiamente condiviso dal Ten. Col. Conti: “Ho girato tutte le aviosuperfici d’Italia – spiega – e quella di Terni è sicuramente tra le migliori a livello nazionale. Osservare la città dall’alto è veramente un’esperienza poetica che si dovrebbe provare”.

A Terni sono già in molti gli appassionati, ma il movimento punta a crescere con eventi come questo al quale, probabilmente, ne seguiranno altri, come sottolineato dall’assessore Proietti: “Tra gli impegni di questa amministrazione c’è quello di creare una rete tra tutti gli sport outdoor, ai quali la conformazione geografica del nostro territorio si presta particolarmente. Questo è un primo step e una vetrina per rendere Terni fulcro nazionale di questi sport”.

“Nonostante il Comune abbia tagliato fondi per l’aviosuperficie in seguito allo status di dissestocommenta Loperfido riusciamo a mantenere un alto standard nella qualità dei servizi. Cercheremo df trovare ulteriori finanziamenti in bandi europei e nazionali che possano garantire l’attuale livello di servizi offerti”.

L’evento sarà anche occasione per discutere dei temi alla sicurezza del volo e come affrontare le situazioni di emergenza con racconti di esperienze dirette dei piloti. Ci sarà anche Roberto Bisa per la presentazione del suo raid solitario “Africa Tour” e una sorpresa per tutti: i sindaci di Terni e Perugia insieme in volo per dimostrare che in Umbria ci sono infrastrutture di primo piano e che le due città più rilevanti della regione sono vicine. Sabato mattinaLatini e Romizi, alle 10,15, decollerà dall’aviosuperficie di Terni per raggiungere Perugia e farà ritorno all’aviosuperficie, alle 11,30, insieme al sindaco di Perugia Andrea Romizi. “Un volo – dice il sindaco Leonardo Latini – per evidenziare l’importanza dell’aviosuperficie di Terni, una struttura di primo ordine, e per creare una sinergia con altre realtà dell’Umbria per convergere laddove ci sono le eccellenze. L’aviosuperficie di Terni è uno spazio poco conosciuto nella nostra città ma che invece è percepito nei territori limitrofi e nel Paese”.

share

Commenti

Stampa