Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto torna in scena con "La favola dei tre gobbi" - Tuttoggi

Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto torna in scena con “La favola dei tre gobbi”

Redazione

Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto torna in scena con “La favola dei tre gobbi”

Gio, 13/09/2012 - 10:11

Condividi su:


Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto torna in scena con “La favola dei tre gobbi”

Al via venerdì 14 settembre (ore 21.00) – in replica sabato 15 (ore 21.00) e domenica 16 (ore 17.00) – presso la Sala Superiore del Piccolo Teatro di San Nicolò “La Favola dei Tre Gobbi” di Vincenzio Legrenzio Ciampi su libretto di Carlo Goldoni, prima esecuzione assoluta in epoca moderna, messa in scena dal Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli”.

Come indicato dal regista Giorgio Bongiovanni e dal direttore Francesco Massimi ‹‹quello che Goldoni non ci dice è che questa che ci presenta come ingenua “fiaba veneziana” riserva una inattesa “morale” piccante perfino per i nostri tempi spregiudicati. Ma ancor più ci stupisce che lo faccia utilizzando meccanismi comici di antichissime radici che irrompono nella nostra modernità con tutta la loro forza immutata. Quando questi meccanismi poi si incontrano con le risorse più raffinate del linguaggio musicale settecentesco mutuate dall'esperienza del teatro d'Opera, ecco che ne scaturisce un incontro particolarmente felice›› e ancora ‹‹“La Favola dei Tre Gobbi” è infatti la prima testimonianza di un intermezzo goldoniano di cui sia conservata la musica. A lasciarci le note di questo cammeo è Vincenzo Ciampi, piacentino di scuola napoletana che incontra il teatro comico veneziano guidato da un sicuro istinto musicale e teatrale. Le arie e i recitativi scorrono seguendo felicemente l'arguzia del poeta››.

Il Teatro Lirico Sperimentale conferma dunque il lavoro per la riscoperta del repertorio settecentesco, già avviato con gli “Intermezzi Dimenticati del ‘700” nella scorsa Stagione, affidando nuovamente la trascrizione dell’opera a Francesco Massimi. I cantanti protagonisti saranno i vincitori dei Concorsi Europei di Canto 2011 e 2012 indetti dall’Istituzione lirica umbra: nella parte di Madama Vezzosa si alterneranno i soprani Francesca Tassinari e Arete Teemets, nella parte di Macacco i tenori Edoardo Milletti e Marco Rencinai, il baritono Jacopo Bianchini sarà Parpagnacco e il baritono Daniele Antonangeli sarà il Conte Bellavita. L’attrice Federica Santarelli vestirà i panni della Cameriere di Madama Vezzosa. L’Ensemble strumentale dell’O.T.Li.S. – Orchestra del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto sarà diretto da Francesco Massimi, la regia sarà firmata da Giorgio Bongiovanni.

Regista e attore formatosi alla Scuola di Teatro diretta da Giorgio Strehler a Milano, Giorgio Bongiovanni collabora stabilmente con il Piccolo Teatro di Milano, dove ha preso parte a numerosi spettacoli, molti dei quali per la regia di Strehler. Tra questi “Arlecchino servitore di due padroni” di C. Goldoni del quale ha interpretato il ruolo di Pantalone. Per lo “Sperimentale” nel 2010 ha curato la regia de “L’Elisir d’Amore” di G. Donizetti e nel 2011 la regia degli “Intermezzi Dimenticati del ‘700”.

“La favola dei Tre Gobbi” sarà rappresentata in anteprima a Foligno, giovedì 13 settembre alle ore 21.15 nell’Auditorium Santa Caterina, nell’ambito della programmazione della XXXIII edizione di “Segni Barocchi Festival”, con cui lo Sperimentale collabora da alcuni anni.

Venerdì 14 settembre (ore 17.30) presso la Biblioteca Comunale “G. Carducci” di Spoleto si terrà la conferenza stampa di presentazione dello spettacolo. Interverranno il regista Giorgio Bongiovanni, Francesco Massimi, curatore della trascrizione e direttore, e Michelangelo Zurletti, Direttore Artistico del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!