Tasse, dopo il Covid-19 cambiato il Regolamento

Tasse, dopo il Covid-19 cambiato il Regolamento

Redazione

Tasse, dopo il Covid-19 cambiato il Regolamento

Prevista la possibilità di sospensioni e dilazioni nei casi di emergenza
Mar, 14/07/2020 - 18:24

Condividi su:


Tasse, dopo il Covid-19 cambiato il Regolamento

Tasse, cambiato il Regolamento per i casi eccezionali, come quelli dell’emergenza Covid-19. Con la previsione di sospensioni o dilazioni, come avvenuto nei mesi del lockdown.

Il Consiglio comunale ha approvato le modifiche al Regolamento comunale per l’accertamento e la riscossione delle entrate tributarie e a quello delle entrate ordinarie.

Le modifiche ai due regolamenti – hanno spiegato ancora sia il presidente Nannarone che l’assessore Bertinelli – fanno riferimento anch’esse alla Legge 160/2019. È stata recepita una modalità che già di fatto si era inserita nelle normative nel periodo dell’emergenza Covid-19 e che, da qui in avanti, consentirà di intervenire se si renderà necessario.

Le entrate tributarie

Nel caso delle entrate tributarie, dal momento che nel tempo sono state introdotte nuove e/o diverse tipologie di tributi e in futuro potrebbero ulteriormente esserne introdotte altre, determinando ogni volta la necessità di integrare il regolamento, si è  ritenuto funzionale prevedere all’art. 2 (individuazione delle entrate tributarie) una disposizione di carattere generale che individui le entrate tributarie previste nel tempo dalle norme di legge (attualmente il regolamento prevede soltanto l’imposta comunale sulla pubblicità, diritti sulle pubbliche affissioni, imposta comunale sugli immobili, tassa smaltimento rifiuti solidi urbani e addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche).

I casi eccezionali: ora possibili sospensioni o slittamenti

Il vigente regolamento, peraltro, non prevede alcuna disposizione che, in casi eccezionali di necessità e urgenza estreme, consenta alla Giunta comunale di sospendere o differire i termini ordinari del versamento delle entrate tributarie, anche derivanti dall’emissione di atti impositivi e dilazioni di versamento concesse sugli stessi, in maniera tempestiva e coerente con l’urgenza dettata da eventuali situazioni di emergenza. Per questo, gli artt. 4 (determinazione di aliquote e tariffe) e 12 (Dilazioni e rateazioni di pagamento), modificati introducono tale previsione e la disciplinano dettagliatamente.

Entrate ordinarie

Stessa modifica riguarda anche il regolamento per l’accertamento e la riscossione delle entrate ordinarie, che viene pertanto modificato agli artt. 4 (Determinazione canoni, prezzi, tariffe) e 10 (Dilazioni e rateazioni di pagamento).

Su entrambi le pratiche è stato espresso il parere favorevole tecnico degli uffici e quello del collegio dei Revisori dei conti.

Casaioli: modifiche che aiutano i cittadini

La consigliera Casaioli ha tenuto a sottolineare come l’Amministrazione si sia dimostrata attenta e pronta a quelle variazioni normative a vantaggio dei cittadini. “È importante che non vengano aggravati gli oneri a carico dei cittadini – ha precisato – ma è altrettanto vero che le modifiche apportate ai regolamenti facilitano i cittadini ad adempiere agli obblighi previsti e migliorano i rapporti tra l’amministrazione e i cittadini stessi”.