Tappezzeria riconvertita fornisce mascherine al Comune - Tuttoggi

Tappezzeria riconvertita fornisce mascherine al Comune

Redazione

Tappezzeria riconvertita fornisce mascherine al Comune

L’amministrazione ha avviato una ricognizione fra i cittadini per individuare sarte in grado di coadiuvare e potenziare il lavoro della tappezzeria
Lun, 23/03/2020 - 14:22

Condividi su:


Tappezzeria riconvertita fornisce mascherine al Comune

Il Comune di Montecchio si sta dotando di mascherine di protezione realizzate da una tappezzeria locale riconvertita a produzioni di emergenza per il Coronavirus.

Comune cerca sarte per potenziare il lavoro della tappezzeria

Inizialmente verranno date – informa il sindaco Federico Gori – ai dipendenti del pubblico impiego e agli operatori della protezione civile, poi ne distribuiremo anche alle famiglie. Si tratta – aggiunge Gori – di dispostivi realizzati a doppio strato di tessuto e in tnt che possono essere sterilizzabili e lavabili”.

Il sindaco fa poi sapere che l’amministrazione ha avviato una ricognizione fra i cittadini per individuare sarte in grado di coadiuvare e potenziare il lavoro della tappezzeria ed aumentare il numero di mascherine prodotte giornalmente.

Recepiti bene gli appelli a restare a casa

Gori, che è anche presidente dei Piccoli Comuni Anci Umbria, definisce buone le condizioni di salute delle persone risultate positive al COVID-19 nel comune di Montecchio. Il primo cittadino lo ha dichiarato stamattina facendo il punto della situazione sul Coronavirus e le iniziative prese dall’amministrazione sia per il rispetto del divieto ad uscire da casa, sia per aumentare i livelli di sicurezza.

Sul fronte Dpcm il sindaco afferma che “la gente ha recepito bene gli accorati appelli al rispetto delle direttive e un apprezzamento voglio rivolgerlo alle forze dell’ordine, carabinieri e polizia municipale che hanno raddoppiato i turni per controllare tutto il territorio comunale”.

Montecastrilli, distribuzione cibo e farmaci a domicilio

Anche a Montecastrilli è stato attivato un servizio di distribuzione di generi alimentari e farmaci a domicilio. Lo rende noto il sindaco, Fabio Angelucci, che sottolinea come la decisione sia riferita soprattutto a quelle persone che non hanno famigliari in grado di recarsi per loro ad acquistare beni di prima necessità. “La consegna della spesa e dei farmaci – spiega Angelucci -viene fatta direttamente da tutti gli esercizi commerciali e dalle farmacie del territorio comunale. Voglio ringraziare tutti per il senso di responsabilità e il particolare attaccamento al territorio”. 


Condividi su: