Sport Therapy Day, riparte Avanti Tutta - Tuttoggi

Sport Therapy Day, riparte Avanti Tutta

Redazione

Sport Therapy Day, riparte Avanti Tutta

Iniziativa all'Autodromo di Magione nel ricordo di Leonardo Cenci
Mer, 06/03/2019 - 10:53

Condividi su:


Sport Therapy Day, riparte Avanti Tutta
Dopo la morte del suo fondatore, Leonardo Cenci, e le inaspettate defezioni all’interno del direttivo, con i cambi ai vertici dell’associazione chiesti dalla famiglia, Avanti Tutta onlus è ripartita con la prima edizione dello Sport Therapy Day, evento di solidarietà in favore dei malati oncologici che si è svolto all’Autodromo dell’Umbria.
L’iniziativa è stata ideata e organizzata dalla pluricampionessa del volante perugina Deborah Broccolini, con l’intento di offrire a quanti soffrono purtroppo una patologia oncologica un momento di svago e divertimento all’insegna dei motori. Preziosa la collaborazione dei reparti di oncologia degli ospedali di Perugia e Teramo, con la presenza dei primari dott. Fausto Roila e dott. Amedeo Pancotti.
Oltre alla speciale “terapia”, nel corso dell’evento, scopo dell’iniziativa era anche la raccolta di offerte destinate all’acquisto, presso il reparto oncologico dell’ospedale di Perugia, di uno speciale macchinario che permette di effettuare la chemioterapia senza che il paziente subisca la perdita dei capelli. Oltre 2.000 euro la cifra totale raggiunta.
Tantissime istituzioni ed associazioni hanno aderito all’iniziativa: dai Comuni di Perugia e Magione, agli Automobile Club di Perugia, Terni e Teramo; dall’Abarth Club Umbria e Abruzzo, fino all’associazione “Avanti Tutta!”, fondata dal compianto Leo Cenci: presenti domenica a Magione i genitori e il fratello di Leo, Federico, hanno preso parte alla giornata assieme ai tanti amici e associati che portano avanti la bella sfida di Leonardo.
Sono stati 15 gli “ospiti” che, anziché effettuare la consueta terapia oncologia presso le strutture ospedaliere, hanno preso posto su alcune vetture da corsa messe a disposizione da alcuni generosi piloti normalmente impegnati nelle competizioni auto sul tracciato del Borzacchini. Al loro fianco, gli ospiti hanno provato l’ebbrezza di alcuni giri di pista a tutta velocità, nel contesto di totale sicurezza dell’Autodromo dell’Umbria.
Anche molti accompagnatori e presenti hanno potuto godere della stessa emozione, mentre nelle ore precedenti a questo speciale momento di “sport therapy” la pista è stata riservata ai tesserati dei Club Abarth Umbria e Abruzzo, al volante delle proprie Fiat 500 Abarth; anch’essi hanno contribuito con particolare generosità alla raccolta fondi, così come alcuni possessori Ferrari che hanno portato i propri esemplari del Cavallino in pista, nonché le circa 300 persone che hanno preso parte al buffet di beneficenza.
“Siamo davvero onorati di aver messo il nostro Autodromo a disposizione di un’iniziativa di questa portata” commenta Roberto Papini, AD Amub Magione “desideriamo fare dello Sport Therapy Day un appuntamento annuale fisso anche per il futuro”.
Queste la parole di Deborah Broccolini, ideatrice dello Sport Therapy Day: “Mi sento di ringraziare di cuore i tanti volontari che hanno reso possibile la manifestazione e tutti quelli che che dietro le quinte hanno dato il loro prezioso contributo: Cantine Dionigi, Forno Brunetti e la Scuderia Speed Motor il bar Mirage, Wedding Lab e Ideal Graphic. Grazie davvero!”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!