Spoleto, il Parco della Rocca da progetto diventa realtà - Tuttoggi

Spoleto, il Parco della Rocca da progetto diventa realtà

Redazione

Spoleto, il Parco della Rocca da progetto diventa realtà

Evento realizzato dal Museo nazionale del Ducato e dal Comune di Spoleto in occasione della prima Giornata nazionale del Paesaggio
Ven, 10/03/2017 - 10:52

Condividi su:


Spoleto, il Parco della Rocca da progetto diventa realtà

Martedì 14 marzo dalle ore 16.00 si terrà alla Rocca Albornoz, Museo Nazionale del Ducato l’incontro IL PARCO DELLA ROCCA: DA PROGETTO A REALTà.

L’evento, realizzato dal Museo nazionale del Ducato e dal Comune di Spoleto, si inserisce nel novero delle manifestazioni dedicate alla celebrazione della prima Giornata nazionale del Paesaggio istituita dal MiBACT nello spirito della Convenzione Europea del Paesaggio.

L’intento è quello di sottolineare come il paesaggio costituisca uno dei valori identitari del Paese e trasmettere così anche alle giovani generazioni il messaggio che la tutela del paesaggio e lo studio della sua memoria storica costituiscono valori culturali ineludibili e premessa per un uso consapevole del territorio ed uno sviluppo sostenibile.

Nell’incontro verrà presentato al pubblico il progetto di restauro del paesaggio agrario periurbano che interessa l’area che dal Colle Sant’Elia si estende fino alla Chiesa di San Pietro: Rocca Albornoziana, Ponte delle Torri e l’area paesaggistica che, lambendo il Monteluco, giunge fino a San Pietro e costituisce un unicum ambientale sul quale il Comune di Spoleto ha effettuato studi e progetti per arrivare al restauro.

In concomitanza, i lavori di riqualificazione, restauro e valorizzazione in atto alla Rocca, hanno posto l’attenzione anche al tema del restauro delle aree verdi che punteggiano il colle sant’Elia.

Programma

Ore 16.00
Saluti istituzionali
Rosaria Mencarelli, Direttore Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato
Fabrizio Cardarelli, Sindaco di Spoleto
Vincenza Campagnani, Assessore all’ambiente di Spoleto
Marica Mercalli, Soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio dell’Umbria

Ore 16.30
Introduce e modera
Bernardino Ragni, Biologo dell’ambiente, Università degli Studi di Perugia

I progetti del FAI per il recupero e la valorizzazione del paesaggio
Nives Maria Tei Coaccioli, Presidente regionale FAI Umbria

Le strategie di valorizzazione ambientale del territorio spoletino nella programmazione europea 2014-2020
Giuliano Maria Mastroforti, Dirigente Direzione Tecnica, Comune di Spoleto

Il restauro del paesaggio agrario perturbano: dal Colle Sant’Elia a San Pietro
Emanuela Rosati, Dottore in scienze forestali, Ufficio Ambiente – Direzione Tecnica, Comune di Spoleto

Ore 18.30
Dibattito e conclusioni
Rosaria Mencarelli, Bernardino Ragni

.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!