Spoleto, i giovani del Rotaract in prima linea contro solitudine e disagio - Tuttoggi

Spoleto, i giovani del Rotaract in prima linea contro solitudine e disagio

Redazione

Spoleto, i giovani del Rotaract in prima linea contro solitudine e disagio

A Campello sul Clitunno, il Rotaract in collaborazione con la fondazione Giulio Loreti ha dato il via ad un'inedita esperienza di cineforum
Lun, 20/11/2017 - 17:21

Condividi su:


Spoleto, i giovani del Rotaract in prima linea contro solitudine e disagio

“La solitudine è solo una sensazione”. Dai giovani del Rotaract di Spoleto arrivano una serie di iniziative destinate a combattere, affrontandolo, uno dei mail più sottili e insidiosi che colpiscono in particolare i ragazzi, facendoli piombare in uno stato depressivo che talvolta si chiude tragicamente.

E qualche giorno fa, a Campello sul Clitunno, il Rotaract in collaborazione con la fondazione Giulio Loreti ha dato il via ad un’inedita esperienza di cineforum, un evento nato con l’ obiettivo di sfruttare le grandi potenzialità comunicative della settima arte per generare riflessioni nel pubblico su tematiche come la solitudine o la depressione, partendo dall’opera cinematografica fino ad arrivare al dibattito aperto.

Un primo appuntamento che ha riscosso notevole successo, grazie alla freschezza e alla positività di C’Era Una Volta Un’Estate, commedia indipendente diretta da Nat Faxon e Jim Rash ed interpretata, tra gli altri, da Steve Carell, Sam Rockwell e Liam James. Un film leggero ma al tempo stesso intenso e toccante, incentrato sul senso di isolamento e smarrimento che caratterizzano l’età adolescenziale, e che in molti casi diventano anticamera di malattie come la depressione. Il pubblico ha risposto assai positivamente alla visione, concedendosi ad una viva discussione su quanto appena visto, e offrendo la prova definitiva dell’ottimo risultato raggiunto. Pertanto, l’iniziativa proseguirà il 10 dicembre con il popolare film francese Quasi Amici, ancora una volta diretto da una coppia di registi, Olivier Nakache e Eric Toledano.

Nei giorni scorsi, presso la Scuola Media Statale L. Pianciani, il Rotaract Club Spoleto ha inoltre inaugurato il suo nuovo progetto di sensibilizzazione rivolto agli alunni delle scuole secondarie e superiori del circondario, riguardante l’importanza dello sport e di una sana alimentazione.

Gli iniziali appuntamenti mattutini, che proseguiranno nelle prossime due settimane anche nelle sedi delle Scuole Secondarie A. Manzoni e G.Pascoli, vedranno l’intervento dello psicologo Dott. Christian Cursi, del nutrizionista Dott. Francesco Cagnazzo e del chinesiologo Dott. Leonardo Graziani. Assieme agli esperti ad ogni incontro sarà inoltre presente un giovane sportivo locale, che porterà agli studenti la propria esperienza nel mondo delle più svariate discipline di attività fisica, quali calcio, nuoto, basket, pallavolo e rugby.


Condividi su:


Aggiungi un commento